Zwick Roell: la qualità totale in 600 programmi

0

Anche la testata Subfornitura News ha presenziato alla 25esima edizione del Forum internazionale delle prove sui materiali testXpo che il produttore globale di settore Zwick Roell ha organizzato presso il quartier generale di Ulm in Germania.

Svoltosi fra il 10 e il 13 ottobre scorsi,  l’appuntamento ha salutato la partecipazione di ben 25 co-espositori e partner dell’azienda tedesca. Fondata già nel 1938, Zwick è entrata a far parte del gruppo Roell nel 1992 e nel 2015 ha gestito un portafoglio-ordini del valore di 236 milioni di euro. L’esposizione ha sollevato i veli sulle nuove tendenze e sulle soluzioni d’avanguardia per la garanzia di qualità e il collaudo dei materiali. Beneficiando di una superficie espositiva di ben 2.500 metri quadrati la multinazionale ha ospitato, fra gli altri, macchinari per i test statici, macchine per prove di fatica, tester di durezza, pendoli a impatto e melt index. Oltre a ciò, alcuni spazi speciali sono stati invece riservati agli estensimetri e al software dedicato. Il ritratto complessivo è quello di un ecosistema di risorse completo: «I prodotti dei nostri 25 co-espositori», è quanto osservato dal CEO Jan Stefan Roell, «completano la mostra di Zwick descrivendo l’intero spettro della tecnologia di prova e garanzia di qualità».

TestXpo è stato opportunamente suddiviso per aree tematiche, in maniera tale da permettere ai partecipanti una visita realmente mirata e un approfondimento delle macchine e delle applicazioni di maggiore interesse per i diversi segmenti dell’industria. Non da ultimo, Zwick Roell ha messo a disposizione dei visitatori i suoi team di esperti, riuniti in un apposito centro tecnologico: il loro compito era quello di rispondere ai quesiti delle aziende in tema di software di prova, misurazione con estensimetri, afferraggi per i campioni e l’ampia gamma degli strumenti di test. Fra le novità presentate ha assunto un ruolo di primissimo piano, come si vedrà nel riquadro dedicato, il nuovo software testXpert III.

Macchina di prova allaroundtestXpert III: orientato ai flussi di lavoro
Il nuovo software testXpert III nasce dalla collaborazione fra Zwick Roell e gli utilizzatori di strumenti per le prove sui materiali oltre che dall’esperienza maturata con le ben 30 mila installazioni già realizzate. testXpert III comunica con tutti i sistemi informativi aziendali primari ed è dotato di una libreria di circa 600 programmi standard, cui si aggiunge un editor grafico per la generazione di sequenze di test non-standardizzate. Fra i suoi attuali plus una rinnovata interfaccia a icone che agevola un rapido ingresso alle funzioni di prova. Tutte le impostazioni correlate ai test sono state raggruppate e separate da quelle di sistema, mentre le funzioni di Intelligent User Management descrivono un accesso gerarchizzato alle operazioni a seconda dei ruoli assegnati agli utenti. La struttura è basata sui flussi di lavoro reali e gli operatori sono guidati in modo intuitivo attraverso i momenti della preparazione e dell’analisi delle prestazioni e dei risultati. Accanto a questo Zwick Roell ha presentato la nuova testing machine AllroundLine, dispositivo versatile equipaggiato con camera a temperatura e fornace a elevata temperatura che permette di effettuare controlli di compressione, tensione e flessione a temperature comprese fra i -150 e i 1.200 gradi centigradi.

 

Le magnifiche 50 del nuovo laboratorio
Nelle sedi di Ulm il gruppo Zwick Roell ha recentemente rinnovato il proprio laboratorio test labor dove hanno trovato spazio 50 macchine di prova statiche e dinamiche, reso disponibile ai clienti per le operazioni di pre-test e utilizzabile per prove a contratto. Vi si possono realizzare dimostrazioni in base alle esigenze della clientela per determinare la configurazione più adatta della macchina da proporre. Con questo impianto il gruppo conta di poter servire al meglio la richiesta in arrivo da diverse aree, quali ad esempio medicale, compositi, elettronica, siderurgia, plastica e automotive. Il laboratorio è provvisto di un’ampia gamma di macchine statiche (capacità da 500 N a 2500 kN) e macchine dinamiche per test di fatica. Il laboratorio è quindi completo di strumenti per le verifiche di durezza, resistenza all’impatto e indice di fluidità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here