Zennato Macchine Alimentari: tendenze tecnologiche nel packaging

0
Manuel Zennato, uno dei soci della Zennato Macchine Alimentari.
Manuel Zennato, uno dei soci della Zennato Macchine Alimentari

La Zennato Macchine Alimentari (Este, PD) opera da oltre trent’anni nel settore alimentare con l’ideazione, l’analisi, la progettazione e la realizzazione di macchine automatiche di trasporto, confezionamento, imballaggio e sigillatura degli alimenti. Manuel Zennato, uno dei soci dell’impresa, osserva: «La nostra gamma di prodotti comprende svariati tipi di macchine, destinati a clienti che operano, oltre che nel settore alimentare – caseario in particolare –  che copre il 70% della nostra produzione, anche a farmaceutico, “quarta gamma” e ove vi siano prodotti confezionati in genere. I nostri prodotti sono realizzati principalmente in acciaio inox affinché resistano al meglio alla corrosione e all’usura». Quanto all’attuale fase economica, Zennato precisa: «L’andamento varia tra alti e bassi pur in generale l’export mantiene il suo trend positivo, il che ci permette di guardare al futuro con fiducia anche perché in generale non risentiamo della concorrenza estera a basso costo, almeno sul mercato interno o nei Paesi maggiormente evoluti. Quanto all’Italia, tuttavia, occorre precisare che la situazione sembra ancora bloccata, anche se speriamo che con i prossimi mesi la ripresa tocchi anche il nostro Paese».

Zennato Macchine AlimentariQuali sono le principali tendenze tecnologiche del momento?
«Oggi il cliente pretende macchine “personalizzate” e non prodotti standard. Poiché la concorrenza anche tra noi costruttori è agguerrita, alla fine è più competitivo chi in effetti riesce a realizzare macchine “su misura” in base alle specifiche richieste degli utilizzatori in termini di velocità, misure, e layout. Quanto al futuro, noi spingeremo in particolare sull’automatizzazione, cioè sulla possibilità di installare e collegare macchine di trattamento e imballaggio per ottenere linee di trasporto e confezionamento degli alimenti. Da questo punto vista, occorre precisare che la maggior parte delle nostre risorse è in questo momento spesa per il miglioramento dei sistemi di trasporto: per esempio, abbiamo di recente introdotto un innovativo trasportatore a spirale. Più in generale, le innovazioni nel settore potrebbero riguardare la scelta dei materiali e la forma dei nastri, per il trasporto di prodotti sempre diversi quali la carne, la verdura e il formaggio con le relative confezioni. In ambito alimentare la diversificazione delle soluzioni fa e farà sempre più la differenza».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here