Tungsteno al posto dell’uranio impoverito

0
Tungsteno al posto dell’uranio impoverito

Tungsteno al posto dell’uranio impoveritoNuove leghe di tungsteno potrebbero sostituire l’uranio impoverito in campo militare, in primis nei proiettili perforanti. Il Gruppo Schuh del MIT sta sviluppando un materiale a bassa tossicità, alta resistenza e densità, capace di garantire le stesse prestazioni senza mettere a rischio la salute di soldati e civili. Pur essendo forte e duro, il normale Tungsteno si appiattisce e si smussa al momento dell’impatto, senza riuscire a eguagliare le prestazioni dell’uranio impoverito. I ricercatori hanno quindi lavorato sulla deformazione e compattazione di polveri di cromo-tungsteno per creare metalli più forti con microstruttura in nanoscala. La lega di tungsteno con cromo e ferro (W-7CR-9Fe) si è dimostrata significativamente più resistente delle leghe di tungsteno commerciali. Le polveri metalliche sono state compattate in una pressa a caldo raggiungendo una struttura a grana fine di durezza massima, in un tempo di elaborazione di 1 minuto a 1.200 gradi Celsius.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here