Stampanti 3D Stratasys: Spring investe ancora

0
stampante 3D Stratasys

Dopo vari anni di utilizzo della tecnologia di stampa 3D FDM di Stratasys e a seguito della crescita esponenziale dell’offerta di produzione diretta per la prototipazione e la produzione, Spring ha deciso di accrescere la propria dotazione di stampanti 3D FDM e di investire nella quarta stampante 3D Fortus 900mc Production. Grazie all’investimento,  Spring aumenterà la produzione dell’11% e con la stampa in 3D dei prodotti finali, la sua produzione diretta con stampa additiva raggiungerà il 75% dell’attività.

La stampa 3D con tecnologia FDM è stata indispensabile nel nostro processo di produzione negli ultimi 14 anni perché ci ha permesso di produrre rapidamente complessi prodotti specifici per ciascun su richiesta“, spiega Toniello, co-fondatore e responsabile del reparto ingegneristico di Spring. “Abbiamo acquistato la nostra quarta Fortus 900mc per aumentare le ore di produzione. In questo modo siamo riusciti a rafforzare la nostra offerta in una serie di settori industriali, tra cui quello medico e quello automobilistico“.

Con questa accresciuta capacità – afferma invece Fabio Gualdo, cofondatore e direttore del reparto vendite di Spring s.r.l – ora otteniamo un 11% in più di ore di produzione. Che si tratti di ottenere robusti componenti di prototipi in grado di tollerare le sollecitazioni di prove e collaudi pratici o di produrre componenti interamente funzionali, questa capacità ci permette di evadere gli ordini nei nostri clienti ad una frazione del costo e del tempo del metodo di produzione tradizionale“.

Da quando ha acquistato la quarta stampante 3D Fortus 900mc Production, Spring s.r.l. ha aumentato la propria produzione diretta, tanto che ora l’additive manufacturing costituisce il 75% della sua attività. L’80% di questa percentuale è costituito da componenti fabbricati direttamente, soprattutto per le industrie automobilistica ed aerospaziale. Si tratta della produzione di maschere e dime per le linee di produzione dei clienti, ma anche attrezzature per l’assemblaggio che comprendono componenti per gallerie del vento e utensili per i controlli di qualità.

L’acquisto della decima stampante 3D per la produzione in FDM (Fused Deposition Molding) è avvenuta tramite il rivenditore italiano Technimold.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here