SKF in Italia, i risultati del 2016

0

I risultati di SKF in Italia nel 2016 non hanno avuto un avvio entusiasmante. L’azienda, nei primi due trimestri ha prodotto risultati leggermente inferiori rispetto allo stesso periodo del 2015. I due trimestri successivi hanno invece fatto registrare una crescita significativa, che ha consentito di recuperare il gap accumulato nel semestre precedente e migliorare dell’1% il risultato complessivo del 2015.

Il fatturato totale di SKF in Italia prima dei consolidamenti contabili si è infatti attestato a 1.037 milioni di euro rispetto ai 1.020 milioni di euro del 2015. Il fatturato 2016 per aree di mercato ha evidenziato un incremento pari al 3,6% nel settore Automotive and Aerospace, una sostanziale stabilità nel segmento Industrial Sales e una crescita pari all’1,8% nell’area Intercompany.

L’utile operativo, escludendo gli oneri straordinari, è stato di 91 milioni di euro, attestandosi sullo stesso livello del 2015, così come il margine operativo,  che ha raggiunto quota 8,7 per cento. Tali risultati sono stati raggiunti nonostante la concorrenza particolarmente agguerrita sia sul fronte dei prezzi sia su quello dei volumi. Gli oneri straordinari relativi al completamento del piano di ristrutturazione aziendale  sono stati di circa 8 milioni di euro: la loro significativa riduzione rispetto al 2015 ha contribuito a determinare un miglioramento dell’utile operativo,  che è passato da 72,9 a 83,1 milioni di euro”.

Il 4 novembre 2016 è stata inaugurata una nuova ala dello stabilimento piemontese di SKF, tra i più importanti siti italiani del Gruppo. Un investimento corposo che rafforza il posizionamento di SKF nel mercato delle applicazioni aereonautiche, ferroviarie e delle macchine utensili.

Nel corso del 2016 sono stati firmati importanti accordi commerciali con FPT/IVECO, Meritor, Eaton, Nidec ed il Gruppo FCA, che aumentano la presenza di SKF nel mercato Automotive nazionale. Inoltre, Scania ha scelto la tecnologia SKF per i suoi autocarri di nuova generazione. Le soluzioni SKF contribuiscono a migliorare il comfort e l’efficienza energetica dei mezzi Scania. Tra gli stabilimenti SKF coinvolti nella produzione dei componenti, quello italiano di Airasca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here