SCALE NON A NORMA

Il Datore di Lavoro è responsabile dell’infortunio accaduto a un Lavoratore durante l’uso di una scala non rispondente alle disposizioni di Legge in materia di Salute e di Sicurezza sul Lavoro, che, benché non di sua proprietà, è risultata essere comunque disponibile per il lavoratore medesimo.

È quanto emerge da una recente sentenza della Corte di Cassazione. La scala in effetti era stata lasciata nel magazzino gestito dall’azienda dal locatore precedente e il Datore di Lavoro nulla aveva fatto per segnalare di non utilizzarla o per vietare che comunque fosse utilizzata.

La Corte suprema ha individuato nell’accaduto il nesso di causalità fra l’omissione ascritta al Datore di Lavoro e l’evento infortunistico e ha giudicato non anomalo il comportamento del Lavoratore infortunato per aver usato la prima scala a portata di mano senza averne cercata un’altra più sicura per assolvere alle sue mansioni.

[Rif. Corte di Cassazione Penale Sezione IV – Sentenza n. 43459 del 17 ottobre 2014]

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here