Romania: un partner importante

0
213
Unico Paese dell’Est europeo connotato da marcate radici latine tuttora molto sentite da una vasta parte della popolazione, la Romania è anche stata per le aziende italiane la prima terra promessa per opportunità di delocalizzazione e reperimento di manodopera low cost. Ma ora qualcosa è cambiato.

 

Con il passare del tempo per l’imprenditoria tricolore è sempre più chiara la necessità di guardare alla ex nazione socialista come a un bacino di clientela potenzialmente importante. E non più come alla primogenita fra le tradizionali patrie della vicina manodopera a basso costo. Qualcosa è cambiato. «Gli italiani», ha detto a Subfornitura News Valerio Fratelli, segretario esecutivo dell’Associazione delle camere di commercio dell’Europa centrale o Accoa, «sono stati i primi a considerare la Romania una enorme opportunità di mercato