Rivoluzione nel mondo della vela

0
398

Phinna-1-12bassaProgettisti, cantieri ed armatori sono in caccia di nuove tecnologie che possano migliorare le performance delle barche. Da qualche anno la ricerca si è spostata da scafi e vele alle appendici, concentrandosi sull’efficienza idrodinamica delle parti immerse. Una vera innovazione in questo campo è stata sviluppata da Inoxsail, un’azienda (start-up) incubata da Polihub, l’acceleratore d’impresa del Politecnico di Milano.

La Phinna, un’innovazione ad altissimo contenuto tecnologico, è installabile su qualunque barca a vela e risolve il problema della simmetria dei profili immersi delle attuali derive.  La pinna strutturale a sezione alare variabile funziona meccanicamente sfruttando le differenze di pressione sul profilo ottenendo, senza intervento dell’equipaggio e senza consumo di energia, la modifica istantanea della sezione. Un’”ala” immersa che sviluppa la miglior portanza in ogni condizione ed aumenta velocità ed angolo al vento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here