Riciclare la plastica termoindurente?Ora si può!

0
Plastica shape memory

Finora nessuno ha mai pensato di riciclare le plastiche termoindurenti. Ora un team di scienziati americani provenienti da diverse università ha sviluppato un processo per realizzare un termoindurente che possa poi essere rimodellato e riusato. La nuova plastica è un polimero a memoria di forma, così chiamato perché è in grado di ricordare la sua forma originale e di ritornarvi dopo essere stato deformato con il calore o altre forze. Questi materiali hanno un comportamento di memoria a triplice forma: una certa temperatura, i polimeri possono passare da una forma temporanea a un’altra forma temporanea e, dopo essere stati sottoposti a un’altra temperatura, a una forma permanente.

Plastica shape memory
Un grande problema che ha limitato l’uso del cambiamento di forma è stato il controllo delle temperature di trasformazione e le loro proprietà, ma ora i ricercatori hanno trovato la ricetta giusta per regolare questa temperatura e cambiare le prestazioni del materiale. Modificando il rapporto tra gli elementi, è possibile controllare le proprietà generali del materiale.
Mescolare i polimeri a memoria di forma con altri materiali potrebbe produrre parti composite più forti e più rigide che si possano poi riciclare o trattare. I composti riciclabili in fibra di carbonio e fibra di vetro sono molto richiesti nel settore automobilistico. Il materiale si potrebbe usare anche come collante vincolante per nuovi tipi di magneti senza terre rare a base di polveri. Il team di ricerca lo sta già sperimentando con i magneti a base di polvere di stampa 3-D con polimeri a memoria di forma.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here