Proto Labs, fornitore di servizi di prototipazione rapida mediante stampaggio a iniezione, lavorazioni CNC e stampa 3D, potenzia il proprio parco macchine con un investimento da 4 milioni di euro.

Investimenti mirati su lavorazioni CNC e stampaggio a iniezione

Dalla nascita di Proto Labs, fornitore di servizi di prototipazione rapida on demand, non si era mai visto un così strutturato piano di investimenti.

La consistente cifra di 4 milioni di Euro viene spesa per implementare le tecnologie di fabbricazione e ammodernare alcuni impianti esistenti; gli interventi saranno rivolti principalmente allo stabilimento Telford in UK, ma non mancheranno interventi anche nelle altre sedi europee.

L’investimento è confermato dall’acquisto di 26 macchine CNC Haas e 6 macchine per lo stampaggio a iniezione ARBURG Golden Edition e “S”; con i nuovi acquisti Proto Labs arriva a contare 130 macchine per lavorazioni CNC e 57 macchine per lo stampaggio a iniezione.

Il rinnovato parco macchine permetterà all’azienda britannica di riuscire più agevolmente nella sua mission di realizzare prototipi affidabili in tempi rapidissimi indipendentemente dal settore. Per far ciò si è posta attenzione soprattutto alla realizzazione degli stampi e alla lavorazione dei componenti, attività che hanno entrambe registrato sostenuti ritmi di crescita.

Crescente interesse per la stampa 3D

Oltre alle già citate tecnologie produttive, Proto Labs ha registrato un incremento nelle richieste di realizzazioni di prototipi a mezzo della stampa 3D. La ragione in questo aumento è che molti clienti in svariati settori industriali stanno iniziando a rendersi conto delle possibilità offerte dalla stampa 3D; prima fra tutti la possibilità di lavorare con geometrie complesse, impraticabili con tecniche di produzione tradizionali.

Il servizio di stampa 3D di Proto Labs viene realizzato in due sedi ubicate in Germania. Quella di Eschenlohe in particolare, possiede la certificazione EN ISO 13485:2012 per gli standard di gestione delle qualità per dispositivi medici. Questo è infatti uno dei settori che sta maggiormente traendo beneficio dalla manifattura additiva; tramite la tecnologia DMLS di stampa 3D infatti si è in grado di produrre pezzi destinati ad essere impiantati nel corpo umano.

Successi continui per Proto Labs

L’aumento della capacità produttiva derivante dagli ultimi investimenti è perfettamente in linea con gli aumenti di oltre il 20% registrati nelle sedi europee di Proto Labs.

E’ previsto, nel giro dei prossimi due anni, l’attuazione di un ulteriore piano di sviluppo per far fronte al carico di lavoro previsto in particolare negli stabilimenti tedeschi di Eschenlohe e Feldkirchen.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here