Con il progetto del casco Helmfon l’ufficio si indossa

0
Casco da ufficio Helmfon

Il casco Helmfon, creato dallo studio ucraino di design Hochu Rayu, permette di isolarsi completamente dal mondo esterno per concentrarsi unicamente sul proprio lavoro; più che di un casco si tratta di una vera e propria console di lavoro indossabile! Innovativo concept da sviluppare in futuro o prodotto di denuncia per i ritmi di lavoro e le richieste spesso eccessive di molti settori? Staremo a vedere…

Distrazioni da ufficio open space, addio!

La configurazione di ufficio open space negli ultimi anni è una tra le predilette dagli architetti; se questo da un lato è un beneficio quando si tratta di dover comunicare questioni di lavoro o lavorare in team, dall’altro crea numerosi problemi quando si necessita di un po’ di tempo per concentrarsi o lavorare in autonomia. Spesso capita di far fatica a ritagliarsi un momento di concentrazione, al riparo dalla goliardia dei colleghi o dai normali rumori da ufficio; che fare in questi casi? Chiudere la porta? Ma se non ci sono nè porte nè pareti?

Un’idea proveniente da uno studio di design ucraino, prevede, invece che cambiare gli spazi, di cambiare la “testa” dei lavoratori. Così nasce il casco Helmfon, concept dello studio di design Hochu Rayu; più che un casco si tratta di una vera e propria postazione di lavoro indossabile che permette di ricavare uno spazio di privacy e totale silenzio, libero da distrazioni, con all’interno solo la strumentazione necessaria al lavoro.

Casco Helmfon, e ogni lavoratore ha il proprio ufficio

Bozza del progetto del casco Helmfon

Il casco è costituito da una struttura in fibra di carbonio con all’interno un involucro in schiuma di polietilene; il peso dell’imponente struttura, fortunatamente, viene retto dalle spalle e non dalla testa come un normale casco. La dotazione di Helmfon comprende un sistema di insonorizzazione dai rumori esterni, un microfono, una tecnologia per effettuare telefonate in totale riservatezza e uno slot per alloggiare lo smartphone. A rendere Helmfon un “ufficio indossabile” sono anche una telecamera per poter effettuare videochiamate e teleconferenze e la connessione Bluetooth.

Realtà o fantasia?

Guardando l’immagine del casco Helmfon viene spontaneo chiedersi se l’idea avrà anche un futuro pratico. Capiterà in futuro di osservare, in grandi uffici open space, scrivanie e scrivanie di lavoratori che indossano il casco Helmfon?

Sicuramente potrebbero esserci degli aspetti positivi; si unirebbe infatti la convivialità di un ambiente open space con la privacy degli uffici indipendenti. In alcuni contesti, quali ad esempio i call center, la cosa potrebbe essere auspicabile.

Dall’altro canto siamo pronti ad assistere alla trasformazione da impiegato a Darth Vader? Il casco Helmfon potrebbe venire inteso come una denuncia alla robotizzazione del lavoratore, e per questo motivo il suo futuro finirebbe ancor prima di iniziare.

Il progetto c’è, solo il tempo potrà dire come verrà intesa l’invenzione dal grande pubblico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here