Caratteristica comune a quasi tutti i nuovi materiali è a parità di prestazioni, la leggerezza, la produzione leggera infatti è uno dei cardini sul quale si muove l’innovazione.

Produzione leggera, un valore aggiunto

La leggerezza in molti settori costituisce un valore aggiunto; un mezzo più leggero comporta un minor dispiego di carburante, maggiore autonomia e velocità; una struttura risulta spesso più flessibile o, a parità di prestazioni, di dimensioni più contenute.

Gli esempi che si potrebbero fare sono innumerevoli e spaziano in ogni campo; un tentativo sarà fatto al Composites Europe, il salone europeo sulla tecnologia e le applicazioni dei materiali compositi che si terrà a Stoccarda dal 19 al 21 settembre 2017.

In occasione dell’evento gli espositori presenteranno le potenzialità dei multi-materiali e della produzione leggera nell’automotive, nell’aeronautica, nella nautica, nell’energia eolica, nell’edilizia e nelle costruzioni in generale.

I mattoni dell’innovazione: i multi-materiali

Oltre allo studiare nuovi materiali, buona strategia per ottenere materiali leggeri è combinare materiali esistenti. In tal modo è infatti possibile combinare quantità di sostanze con differenti proprietà fisiche al fine di ottenere un nuovo materiale pensato “ad hoc” per lo scopo.

Ciò naturalmente non è così facile come sembra; la creazione di multi-materiali (o materiali compositi) presenta una serie di complessità, prima fra tutti la tecnica di produzione degli stessi.

Di ciò si parlerà in occasione del Lightweight Technologies Forum evento correlato a Composites Europe; si tratta di un incontro che combina esposizioni e seminari. In tale occasione infatti esperti provenienti da diversi settori faranno il punto della situazione sulle tecniche di produzione dei multi-materiali e dei loro impieghi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here