Occhiali smart che si regolano da soli

0
Dan Hixson/University of Utah College of Engineering

Occhiali “intelligenti” capaci di mettere a fuoco in autonomia qualunque oggetto vicino o lontano. Si tratta dell’ultima invenzione che proviene dalla mente di due ingegneri dell’Università dello Utah: Carlos Mastrangelo e Nazmun Hasan.

Le lenti sono semiliquide a base di glicerina e permettono di salutare lenti bifocali o continui cambi di occhiali. Le lenti degli occhiali sono racchiuse tra due membrane gommose, quella posteriore è collegata a tre attuatori meccanici che le permettono di essere spostata avanti e indietro, modificando la curvatura della lente in modo dipendente alla distanza dell’oggetto da mettere a fuoco.

Nella montatura è presente una batteria (dalla durata di 24 ore) per alimentare gli attuatori e un distanziometro, un apparecchio capace di rilevare la distanza degli oggetti attraverso impulsi di luce infrarossa. In pratica, è possibile calcolare la lontananza degli oggetti da inquadrare e grazie a questo risultato viene comunicata agli attuatori l’esatta modalità di curvare le lenti. Esse possono cambiare curvatura ogni 14 millisecondi.

Se è vero che esiste una app per tutto, allora anche questi occhiali smart potranno godere della tecnologia internet. Infatti, la calibrazione delle lenti può avvenire attraverso una app per cellulare.

Ad oggi gli occhiali sono solo un prototipo, ma pare che i due ingegneri abbiano ideato una startup ed entro i prossimi tre anni potrebbe essere in commercio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here