Nuovo record d’efficienza per il fotovoltaico a film sottile

0

Il centro ricerca energia solare e idrogeno (ZSW) di Stoccarda ha fissato un nuovo record mondiale nella corsa per i rendimenti più elevati di potenza e, con i risultati raggiunti dalla ricerca, in futuro, si potranno ridurre ulteriormente i costi dell’energia solare. I ricercatori di Stoccarda hanno infatti migliorato l’efficienza delle celle solari a film sottile CIGS (ossia la più promettente tecnologia fotovoltaica composta da Rame, Indio, Gallio e Selenio) al ben 20,8 %, superiori addirittura alle convenzionali celle al polisilicio.

I quattro materiali che compongono il CIGS rendono le potenziali prestazioni molto più elevate, infatti, il esso possiede un’alta “efficienza di conversione” producendo più elettricità della stessa quantità di luce rispetto agli altri film sottili.
La cella dell’efficienza record ha la dimensione tipica delle celle sperimentali ossia 0,5 centimetri quadrati ed è stata ricavata tramite il processo di evaporazione simultanea, necessario per generare il rivestimento. Il nostro nuovo record dimostra che la tecnologia a film sottile CIGS ha ancora potenziale tecnologico e economico da sfruttare”, ha commentato il Prof. Dr. Michael Powalla, membro del consiglio e capo della divisione fotovoltaico del ZSW. Ora l’obiettivo è quello di trasferire ciò che è stato ottimizzato in laboratorio in prodotti finiti, applicabili quindi ai pannelli commerciali, in modo tale da avere moduli con efficienza del 16% – 18%, superando quindi gli attuali con capacità di conversione dell’energia inferiore al 15%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here