Nuove testine di stampa 3D per l’integrazione dei materiali

0
CNC machining center cutting forging die by endmill cad cam

CNC machining center cutting forging die by endmill cad cam

La capacità di integrare materiali e proprietà diversi all’interno degli oggetti stampati è la prossima frontiera nella stampa 3D. Con questo l’obiettivo i ricercatori di Harvard hanno progettato nuove testine di stampa multimateriale che mescolano e stampano inchiostri concentrati viscoelastici che consentono il controllo simultaneo della composizione e della geometria durante il processo. Attraverso la miscelazione attiva e la rapida commutazione degli ugelli, queste testine cambiano la composizione materiale, aprendo la strada a dispositivi indossabili, soft robot ed elettronica flessibile interamente stampati in 3D. I ricercatori hanno stampato anche materiali reattivi, quali resine epossidiche bicomponente, che in genere si induriscono rapidamente quando le due parti vengono unite. Infine, hanno dimostrato che gli inchiostri conduttivi resistivi possono essere mescolati per incorporare circuiti elettrici all’interno di oggetti stampati in 3D.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here