Nuove leghe pesanti al Tungsteno

0
Un albero di applicazione per albero a gomito

Una nuova lega pesante al Tungsteno offre soluzioni ad una serie di problemi che i progettisti possono trovarsi ad affrontare, specialmente quando devono ridurre significativamente le dimensioni dei componenti

Un esempio di applicazione per albero a gomito

Wolfmet ha recentemente presentato una lega al Tungsteno che abbina proprietà quali un alto carico di rottura e resistenza al calore a una buona lavorabilità a mezzo macchina utensile. Il Tungsteno ha un punto di fusione molto elevato (oltre 3000°C) e quindi non può venire prodotto con metodi tradizionali come fusione, estrusione o stampaggio, ma esclusivamente con tecniche di metallurgia delle polveri. Questo processo consiste nel miscelare polveri di tungsteno con quelle di altri prodotti quali Nichel, Ferro, Rame o Molibdeno, che agiscono da leganti. Dopo la loro miscelazione le polveri sono pressate in uno stampo. In questa fase le polveri compattate sono ancora in uno stato relativamente “soffice” ed è possibile quindi effettuare con maggiore facilità alcune complesse lavorazioni meccaniche. Si possono aggiungere angoli, fori ecc. prima che inizi il processo di sinterizzazione. Questo permette una notevole diminuzione di tempi e costi finali dell’utensile. Le polveri compresse sono quindi poste in un forno di sinterizzazione, dove dopo una prima fase di perdita di liquidi e una successiva di restringimento, è ottenuto un prodotto ad alta densità. Dopo la sinterizzazione i materiali sono facilmente lavorabili. Uno dei vantaggi della produzione con le polveri è dato dalla possibilità di realizzare quantità minime, talvolta persino solo un pezzo.
Quali applicazioni può trovare questa tipologia di lega? Questa lega è apprezzata dagli ingegneri dell’industria aerospaziale, perché è l’ideale per le situazioni in cui una vasta massa deve trovare spazio in un’area ristretta. La lega pesante è utilizzata soprattutto come contrappeso sulle superfici dei comandi di volo e sulle pale del rotore degli elicotteri, o come mezzo di smorzamento delle vibrazioni. Inoltre, è davvero preziosa per la schermatura dei raggi X e Gamma per applicazioni quali collimatori, schermatura nucleare, beamstop, siringa schermata per PET, fiala schermata, porta-isotopi, contenitore per FDG, collimatore multilamellare, ecc. Nel settore automobilistico, grazie alla sua altissima densità, la lega di tungsteno è un materiale ideale per lo smorzamento delle vibrazioni in componenti statici o mobili. Le applicazioni della lega pesante Wolfmet comprendono inoltre alberi a gomito, pistoni e leve del cambio in automobili ad elevate prestazioni, palette di turbina, sbarra di alesaggio per macchine utensili e mandrini per alesare, componenti strutturali di aeromobili ed elicotteri, volani. Infine,elementi scomponibili degli stampi di estrusione per leghe di rame, ottone e altre leghe a base di rame, attrezzature per pressofusione a bassa pressione di alluminio e ottone, compresi spalmatori delle spazzole di colata e perni di rotazione dell’anima, bacchette di apporto per riparazione stampi, incudini e stampi per ricalcatura a caldo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here