Nasce il consorzio della filiera siderurgica

0
L’Ilva trascina al ribasso la produzione di acciaio

È stato costituito un consorzio di aziende della filiera siderurgica italiana ed europea, a tutela del mercato europeo dell’acciaio.

Lo studio Van Bael & Bellis rappresenterà  gli operatori europei della prima e seconda trasformazione di prodotti laminati piani a caldo che si sono consorziati a difesa della libera opportunità di acquisto da Paesi Terzi. Per la prima volta l’intera filiera siderurgica italiana ed europea si muoverà in forma coesa per testimoniare, nel quadro della nuova procedura antidumping contro le importazioni di coils laminati a caldo da Brasile, Iran, Russia, Ucraina e Serbia, che segue quella  già avviata contro la  Cina, la ferma opposizione alla pressoché  totale chiusura del mercato europeo ad ogni forma di importazione, con conseguenze disastrose per tutti i comparti di trasformazione e utilizzo dell’acciaio.

Il consorzio raccoglierà, anche in forma confidenziale, le motivazioni dei vari attori  di diverse dimensioni e mission nei paesi Europei, con  l’obiettivo di veicolarle alla competenti Autorità. Esso fornirà anche consulenza alle imprese interessate in merito alle implicazioni  derivanti dall’indagine.

L’adesione al già numeroso consorzio sarà possibile solo in tempi stretti, entro il 19 luglio 2016, contattando lo studio legale Van Bael & Bellis di Bruxelles (telefono +32.2.6477350info@vbb.com)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here