Mettere il casco nella ventiquattrore? Oggi si può grazie alla tecnologia Arpro

0
http://vimeo.com/61872165

Gli appassionati di ciclismo urbano non devono più scendere a compromessi tra sicurezza e stile: Closca  ha creato una nuova linea di caschi basata sulla tecnologia Arpro, che li rende leggeri e compatti. L’innovativo casco da ciclista ha un esclusivo sistema di ripiegamento progettato per rendere la vita dei ciclisti più semplice anche in città, risolvendo il problema di riporre il casco quando non lo si usa. L’uso di Arpro offre la possibilità di ripiegare il casco, riducendone anche l’altezza iniziale di oltre il 50%. Inoltre, i ciclisti possono già iniziare a scegliere il proprio outfit per la Maratona Dles Dolomites 2014*, poiché Closca offre una gamma di cover intercambiabili che possono essere personalizzate per adattarsi a qualsiasi motivo o stampa, incluse quelle a quadri, denim, effetto lana e animalier. ARPRO è un materiale sofisticato che offre innumerevoli proprietà di protezione dagli impatti per un supporto ottimale e una sicurezza massima per chi lo indossa. È un prodotto fondamentale per il settore automobilistico, per l’industria degli imballaggi e per quella dei beni di consumo; può essere utilizzato nella costruzione di prodotti strutturali, leggeri e in grado di assorbire energia e garantisce valore economico e sostenibilità ambientale.
Negli ultimi due anni il team di Ricerca e Sviluppo di Closca ha lavorato in collaborazione con fornitori ed esperti dell’Istituto di Biomeccanica di Valencia che hanno raccomandato il ricorso alla tecnologia Arpro in sostituzione del tradizionale acrilonitrile butadiene stirene (ABS). Questo vuol dire che il casco garantisce maggiore elasticità e migliore assorbimento degli urti a più basse velocità, oltre a eliminare il tipico guscio rigido. Closca sta già dimostrando un grande successo con un’incredibile crescita delle vendite nei primi tre mesi di attività. I design saranno anche mostrati in occasione di varie fiere del settore, inclusa Eurobike dal 27 al 30 agosto in Germania. Josele Artal di Closca ha dichiarato: “Il casco rivoluziona il concetto di protezione per i ciclisti urbani che tutti noi conosciamo. Si tratta di un chiaro impegno in termini di funzionalità per la mobilità, per una soluzione che favorisca e promuova l’uso del casco. Ora intendiamo lavorare di concerto con i produttori di abbigliamento, designer e aziende che sostengono iniziative del tipo ‘al lavoro in bici’ per creare delle soluzioni personalizzate”. Paul Compton, Presidente e CEO di JSP per Europa, Medio Oriente e Africa, ha affermato: “È fantastico che Arpro venga utilizzato in aree che vanno a sostegno di cause più vaste e di più ampio respiro. Ad esempio, il ciclista urbano svolge un ruolo fondamentale affinché le nostre città diventino più verdi, riducendo l’inquinamento ambientale e acustico. La sua versatilità garantisce che sia questo il prodotto ideale per progetti che trasformano il nostro stile di vita”.

closca-helmet-folded-ch-thumb-307x307-83045

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here