Metallurgia&Energia: è nata Metal Interconnector

0

Metal InterconnectorMetal Interconnector è la nuova società consortile per azioni nata su iniziativa delle imprese del settore siderurgico e di altri comparti energivori dell’industria italiana come la metallurgia non ferrosa, ma con al suo interno anche aziende di altri settori (legno e altri). La costituzione ufficiale di Metal Interconnector è avvenuta presso la sede milanese della Federacciai, alla presenza del Presidente dei siderurgici Antonio Gozzi e di una folta rappresentanza di imprese  dell’acciaio e  dei settori energy intensive, il cui utilizzo di energia elettrica è così intenso da far definire l’elettricità una vera e propria materia prima. Metal Interconnector rappresenta un consorzio di aziende caratterizzate da un’elevata incidenza del consumo di energia elettrica sulla propria produzione e raggruppa poco meno del 70% delle aziende che avevano risposto ai bandi di Terna, gestore della rete elettrica nazionale ad alta e altissima tensione, previsti dall’Art. 32 “Impulso alla realizzazione del mercato unico dell’energia elettrica attraverso lo sviluppo  di interconnector con il coinvolgimento  di  clienti  finali energivori” della legge N° 99 del 2009. Questo Consorzio soddisfa l’esigenza di avere uno strumento di aggregazione finalizzato a finanziare le linee di interconnessione elettrica tra l’Italia e gli altri Paesi che permetteranno alle aziende “azioniste” coinvolte di importare energia dall’estero a bassi costi e di rimanere dunque competitive sul mercato. Solo così infatti è possibile restituire vera competitività alle importanti produzioni rappresentate in Metal Interconnector, e garantire un futuro alle aziende, tutelando anche l’occupazione e il ruolo positivo che questi settori garantiscono nella società. Metal Interconnector sarà presto affiancata da aggregazioni di aziende appartenenti ad altri settori (ad esempio carta, chimica, cemento, vetro, ecc.) per dare vita a Interconnector Italia, soggetto economico che comprenderà la totalità delle aziende interessate e che formalmente si interfaccerà con Terna per il finanziamento e la realizzazione  delle linee di interconnessione. La prima opera prevista e promossa dalla neonata società è l’interconnessione Italia – Francia, un’opera importante, strategica e lungimirante a sostegno della competitività dell’industria italiana che permetterà alle nostre imprese di poter eliminare alla base una delle leve distorsive – e penalizzanti – per la competitività a livello europeo, ovvero gli alti costi energetici. La costituzione di Metal Interconnector è oggi un passo importante in questa direzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here