L’azienda in breve

Ragione sociale: MEC Srl
Regione e città: Lombardia – Provaglio d’Iseo (BS)
Settore di appartenenza: Elettronica
Attività: Produzione e montaggio di schede elettroniche, servizi correlati
Principali settori merceologici forniti: Elettronica industriale, automotive, telecomunicazioni, elettromedicale
Personale in azienda: 60 persone (totale sui 3 siti produttivi)
Tempi medi di consegna: 10 giorni lavorativi per la soluzione in conto lavoro, variabili per la soluzione in conto pieno
Modalità di pagamento richiesta: Ricevuta bancaria

 

Fondata nel 1982 da Diego Cartella, MEC ha il suo core business nell’attività di produzione e montaggio di schede elettroniche, a cui si sommano diversi servizi collegati. Dalla piccola realtà artigianale degli inizi, l’azienda si è via via ampliata nel corso degli anni fino a essere oggi una consolidata realtà che conta su due unità produttive. Una principale a Provaglio d’Iseo (BS), dove si trovano anche la sede legale-amministrativa e i magazzini, l’altra a Osio Sopra (BG). Fa inoltre parte del gruppo la Ass.El., azienda con sede a Monticelli Brusati (BS) che si occupa di tutte le lavorazioni manuali di finitura e di assemblaggio. L’insieme delle tre realtà vede impegnate circa sessanta persone.

Operatività a tutto campo
La grande esperienza acquisita da MEC nella realizzazione di schede elettroniche le consente di offrire lavorazioni sia in conto lavoro, vale a dire occupandosi prettamente del montaggio/assemblaggio del materiale fornito dai clienti, sia in conto pieno, servizio che prevede anche l’acquisto del materiale, con la completa gestione dell’iter produttivo delle schede. L’azienda riconduce la produzione delle schede elettroniche alle due tecnologie: THT (Through-Hole Technology), per il montaggio dei componenti a foro passante, ed SMT (Surface-Mount Technology), relativa al montaggio superficiale dei componenti. Nel sito produttivo di Provaglio d’Iseo trova spazio il reparto dedicato alla produzione SMT, che riguarda oggi circa il 70% delle schede realizzate dall’azienda, mentre a Osio Sopra ha sede il reparto THT. MEC non si occupa però della sola produzione della scheda elettronica, ma offre anche una diversificata serie di servizi connessi. «Parliamo ad esempio del lavaggio di schede tramite la nostra linea a cicli combinati – spiega Alessio Cartella, figlio del fondatore e responsabile commerciale dell’azienda -, oppure di Conformal Coating, ovvero la verniciatura selettiva rispetto alle aree da coprire, attività di rework componenti con attrezzature dedicate, controlli tramite raggi X, e altro ancora. Su richiesta, inoltre, possiamo eventualmente occuparci della progettazione di nuove schede. Diversamente da tutte le altre attività, che vengono svolte al nostro interno, in questo caso ci appoggiamo a ingegneri e studi di progettazione esterni. Si tratta di un’iniziativa che portiamo avanti da circa quattro anni, riscontrando feedback positivi da parte dei nostri clienti: un valido obiettivo per i prossimi anni potrebbe quindi essere l’ampliamento di tale servizio, con la creazione di un nostro studio di progettazione».

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

I settori applicativi a cui sono destinate le schede realizzate da MEC sono diversi: spaziano dall’elettronica industriale, che spicca tra gli altri e risulta il comparto trainante, ai settori telecomunicazioni, elettromedicale e automotive. In quest’ultimo settore, in particolare, l’azienda ha visto ultimamente crescere in modo notevole il numero di clienti. La flessibilità, che è uno dei punti di forza dell’azienda, le consente in ogni caso di lavorare con clienti di ogni dimensione, con i più diversi volumi di lavoro e con le più diverse cadenze. «Ci sono clienti che mantengono in MEC produzioni giornaliere o mensili, così come altri che affidano produzioni di poche centinaia di schede una volta all’anno. Gestiamo anche campionature e il servizio di prototipazione….

… continua a leggere (articolo a pag. 20 – Subfornitura News – Giugno 2016)

Se sei GIA’ abbonato accedi all’area riservata e continua a leggere clicca qui
Se NON sei abbonato vai alla pagina degli abbonamenti clicca qui

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here