Oled low cost e arrotolabili

Sembra proprio che potremo finalmente produrre su larga scala e in modo economico i diodi organici a emissione di luce (gli Oled) con la tradizionale stampa roll-to-roll, quella con cui si stampano i giornali. È il risultato del progetto Treasores che ha raccolto esperti di aziende e istituti di ricerca di cinque stati europei.

Obiettivo del progetto era quello di sviluppare nuove tecnologie capaci di ridurre sensibilmente i costi di produzione dei dispositivi elettronici organici. Il lavoro dell’équipe europea ha prodotto una pellicola luminosa molto flessibile fatta con materiali a basso costo. Più in dettaglio il team ha sviluppato e scalato i processi di produzione per nuovi elettrodi e materiali protettivi trasparenti ottimali per l’optoelettronica flessibile. Alcuni di questi elettrodi, realizzati con un mix di nanotubi di carbonio, fibre metalliche e argento sottile, sono già in produzione o lo saranno a breve.

I nuovi elettrodi, stampabili in rotoli di oltre 100 metri, hanno brillantemente superato i test dimostrando una particolare vocazione per gli Oled e le celle solari. E adesso non resta che aspettare un poco per vedere i primi prodotti commerciali fatti con questa nuova generazione di materiali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here