Lombardia, un bando per l’innovazione delle PMI

0

Lombardia, un banco per l'innovazione delle PMI

Ente erogatore
Regione Lombardia e le Camere di Commercio Lombarde

A chi è rivolto
Imprese con sede legale in Lombardia

Finalità
Il bando intende favorire i processi di innovazione delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) lombarde. L’iniziativa contribuisce anche al proseguimento degli obiettivi indicati nella strategia nazionale di cui al Decreto Direttoriale del MIUR n. 257/2012, che ha la finalità di favorire la nascita e lo sviluppo di grandi cluster nazionali in specifiche tematiche.

L’obiettivo è quello di avvicinare le imprese ai temi dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione, realizzando un sistema in cui i diversi soggetti dell’ecosistema dell’innovazione pertecipino attivamente alla realizzazione di processi innovativi.
Nello specifico, si intendono incentivare interventi di sostegno per:

– stimolare l’innovazione tecnologica di processo e di prodotto, tramite l’introduzione e la creazione di nuove tecnologie digitali e la messa a disposizione di servizi di trasferimento tecnologico, anche in vista di EXPO;

– accompagnare le imprese alla partecipazione a programmi di ricerca, sviluppo e innovazione europei, promuovendo esperienze di successo nei paesi dell’UE e favorendo la nascita e la crescita di reti di imprese;

– valorizzare il capitale umano inserendo in impresa ricercatori e personale altamente qualificato capaci di guidare l’impresa in percorsi complessi di innovazione;

– sostenere i processi volti all’ottenimento di brevetti/modelli europei/internazionali

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a euro 6.800.000,00, a carico di Regione Lombardia, Direzione Generale Attività Produttive, Ricerca e Innovazione, di cui:

  • € 1.000.000,00 da parte della UO Competitività, Imprenditorialità e accesso al credito riservati alla misura C;
  • € 5.800.000,00 da parte della UO Programmazione, Ricerca e Innovazione.

Per tutte le misure del bando, le spese ammissibili da sostenere (eccetto quelle indicate in misura forfettaria per la misura C, D4 e F) indicate devono possedere i seguenti requisiti:

Servizi
Le spese per l’acquisizione dei servizi devono essere effettuate sulla base di contratti redatti in forma scritta.

Investimenti
L’acquisto di beni strumentali e attrezzature è ammissibile a condizione che gli stessi siano stati consegnati e installati presso la sede per la quale è stato richiesto il contributo, ovvero in altre aree, purché indispensabili e funzionali alla realizzazione e alle finalità del progetto. I beni acquistati per la realizzazione del progetto devono essere di nuova fabbricazione.

Scadenza
25 marzo 2015

Per maggiori informazioni
Unioncamere Lombardia – Area imprese
Tel.: 02.607960.1
E-mail:imprese@lom.camcom.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here