Non sono poche le nuove realtà imprenditoriali – anche nel settore dell’industria meccanica – che oggi si lanciano sul mercato con idee produttive innovative. A sostenerle e a incentivarle arrivano degli strumenti finanziari ad hoc, come quello proposto dal gruppo Unicredit.

Si chiama UniCredit Start Lab ed è un progetto che si rivolge alle start up innovative dei settori dell’ICT, cleantech, life science e innovative Made in Italy. Prevede un programma di accelerazione d’impresa che si articola in diverse azioni mirate a dare ulteriore forza alle idee imprenditoriali, tramite l’assegnazione di un premio in denaro, attività di mentoring, di sviluppo del network, formazione mirata e servizi bancari ad hoc. Il programma UniCredit Start Lab è stato lanciato a inizio 2014 e, da allora, ha supportato complessivamente 142 start up (su una selezione delle 2500 start up valutate in questi anni) con attività di mentoring, training manageriale, business matching con corporate e investitori.

Nell’ambito del settore della meccanica industriale non mancano esempi di merito. La start up Easy Rain di Pordenone è stata supportata da Unicredit Start Lab nella realizzazione di un dispositivo innovativo che neutralizza il fenomeno dell’acqua planning: attraverso potenti getti d’acqua che eliminano l’acqua dal manto stradale attorno agli pneumatici anteriori consente un’aderenza perfetta all’asfalto.

Al Sud Italia, in Sicilia, Wib Machines (www.wibmachines.com) start up del settore vending, nata all’interno del Consorzio Arca, un incubatore d’impresa creato nel 2003 grazie ad un partenariato tra l’Università di Palermo ed imprenditori privati, ha realizzato vending machines innovative: distributori automatici che, al posto delle classiche spirali, possono manipolare ogni tipo di oggetto, aprendo così le porte a qualsiasi tipo di commercio. Gli acquisti possono essere fatti dal web (le app per dispositivi mobili saranno pronte in futuro) e ritirati presso il distributore in un secondo momento. Grazie a questa tecnologia, vengono ridotti i tempi d’attesa per gli acquirenti e abbattuti i costi di gestione per chi vende.

Altro esempio degno di nota arriva da Sia-Aerospace (www.sia-aerospace.com) con la proposta di prodotti in grado di dissipare l’energia che si produce durante lo schianto di un elicottero, riducendo il danno alla fusoliera e minimizzano l’infortunio subito dall’equipaggio in situazioni critiche d’atterraggio.

Link utili
http://www.unicreditfactoring.it/it/servizi/convenzioni_gruppi_debitori_factoring_diretto.html
https://www.unicreditstartlab.eu/it.html

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here