Istat: lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

0
395
Annual report della federazione europea dei costruttori di tecnologie per l’industria del legno e del mobile
statisticheSecondo i dati Istat, a dicembre 2013 l’indice destagionalizzato dell’occupazione nelle grandi imprese, rispetto a novembre, resta invariato al lordo dei dipendenti in cassa integrazione guadagni (Cig) e registra un aumento dello 0,2% al netto di quelli in Cig.
Nel confronto con dicembre 2012 l’indice grezzo dell’occupazione nelle grandi imprese diminuisce dell’1,1% al lordo e dello 0,7% al netto dei dipendenti in Cig. A livello settoriale l’occupazione al netto dei dipendenti in Cig registra un aumento dello 0,2% nell’industria e una diminuzione dell’1,1% nei servizi.
Al netto degli effetti di calendario, il numero di ore lavorate per dipendente (al netto di quelli in Cig) aumenta, rispetto a dicembre 2012, dell’1,0%.L’incidenza delle ore di cassa integrazione guadagni utilizzate è pari a 33,3 ore ogni mille ore lavorate, in diminuzione di 4,1 ore ogni mille rispetto a dicembre 2012.
A dicembre la retribuzione lorda per ora lavorata (dati destagionalizzati) registra una diminuzione dell’1,3% rispetto al mese precedente. In termini tendenziali l’indice grezzo aumenta dello 0,3%.
Rispetto a dicembre 2012 la retribuzione lorda per dipendente (al netto di quelli in Cig) registra un incremento dell’1,2% mentre il costo del lavoro aumenta dell’1,3%. Considerando la sola componente continuativa, la retribuzione lorda per dipendente aumenta, rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, dell’1,4%. Nell’intero anno 2013, rispetto al 2012, l’indice grezzo dell’occupazione nelle grandi imprese diminuisce dell’1,3% al lordo e dell’1,2% al netto dei dipendenti in Cig.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here