C.L.I. è un’azienda specializzata nella lavorazione della lamiera tramite il taglio al laser. La ditta, che ha sede a Castellanza, in provincia di Varese, dispone di impianti per il taglio laser sia a CO2 sia a fibra, impiegati per soddisfare la grande mole di lavoro che arriva dai circa 300 clienti attivi, principalmente, nel settore alimentare e in quello farmaceutico.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per la realizzazione dei suoi prodotti l’azienda impiega laminati di altissima qualità i quali, a detta del titolare, Eugenio Colombo, sono una delle maggiori chiavi del successo dell’impresa; in particolare vengono impiegati Inox (per oltre i 2/3 della produzione), ferro e alluminio.

“Il nostro business di lavorazione lamiera decollato grazie al laser”

Ecco un estratto dell’intervista che il titolare di C.L.I., Eugenio Colombo, ha rilasciato a Subfornitura News.

C.L.I. srl - colombo e parise
Eugenio Colombo, fondatore della C.L.I. S.r.l., con il socio, Fabio Parise.

Nella corsa verso l’eccellenza produttiva quanto vi ha aiutato il laser?

In modo determinante, in fondo è proprio grazie a questa innovativa tecnologia che siamo riusciti a farci un nome nel settore della lavorazione della lamiera e ad annoverare prestigiosi clienti, leader mondiali nei rispettivi campi di appartenenza; mi riferisco in particolare a quelli che operano nell’alimentare e nel farmaceutico. Siamo talmente grati al laser che in questi giorni abbiamo installato il terzo impianto: a differenza degli altri due, è un fibra.

Quali sono le caratteristiche dei vostri impianti laser?

Quello appena installato è un impianto da 4.000 Watt in grado di lavorare fogli da 4.000 x 2.000 mm, dotato di caricatore/scaricatore automatico, mentre gli altri due, a CO2, hanno potenze, rispettivamente, da 3.000 e 4.000 Watt e piani di lavoro da 1.500 x 3.000 mm. A dar sostegno a tali macchinari ci sono poi due pressopiegatrici, una da 40 tonnellate e lunghezza di 1,5 metri e l’altra da 170 tonnellate e lunghezza di 3 metri, oltre a tre saldatrici TIG.

continua a leggere a pag. 12 di Subfornitura News – Settembre 2017

Accedi all’area riservata oppure Abbonati adesso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here