Il metallo che fa rimbalzare l’acqua

0
Il metallo che fa rimbalzare l’acqua
(Foto: University of Rochester)
Il metallo che fa rimbalzare l’acqua
(Foto: University of Rochester)

Gli scienziati dell’Università di Rochester, negli Stati Uniti, attraverso una nuova tecnologia laser hanno creato un  metallo idrorepellente, o super-idrorepellente, senza la necessità di apporre rivestimenti provvisori. I materiali altamente idrofobi sono richiesti per un grande numero di applicazioni, come la prevenzione della ruggine e la formazione del ghiaccio, ma anche per usi igienici. Finora la maggior parte dei materiali idrofobici si è basata su rivestimenti chimici. I ricercatori americani hanno invece usato una tecnica laser-patterning che crea uno schema complesso di strutture in micro e nanoscala dando ai metalli nuove proprietà. Ne risultano superfici multifunzionali non solo super-idrofobiche, ma anche altamente assorbenti dal punto di vista ottico. Inoltre, le strutture create dal laser sui metalli sono parte intrinseca della superficie del materiale, quindi non verranno asportate: ed è proprio questo che conferisce al metallo la capacità di respingere l’acqua.”Il materiale è così idrorepellente che l’acqua in realtà viene rimbalzata più volte fino a rotolare fuori dalla superficie” spiega Chunlei Guo, professore di Ottica alla University of Rochester. L’intero processo richiede meno di un secondo.

Il materiale infatti è più scivoloso del Teflon, il comune materiale idrofobo usato per ricoprire le padelle antiaderenti. Il rivestimento ha anche proprietà autopulenti. Quando l’acqua rimbalza, raccoglie anche le particelle di polvere. I materiali super-idrofobici potrebbero migliorare le condizioni di vita nei paesi in via di sviluppo migliorando la raccolta dell’acqua piovana. Un potenziale che ha spinto la Bill e Melinda Gates Foundation a sostenere il lavoro. Ma non solo. Questa tecnica può dare luogo a metalli multifunzionali. I metalli sono eccellenti riflettori di luce naturali. Rendendoli neri, possono diventare degli efficienti assorbitori di luce. La combinazione delle proprietà che assorbono la luce con quelle idrorepellenti potrebbe portare alla realizzazione di assorbitori solari più efficienti che non arrugginiscono e non hanno bisogno di un’accurata pulizia.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here