Il cerio per l’industria

0
Il cerio per l’industria

Il cerio per l’industriaProdurre motori e turbine eoliche potrebbe diventare meno costoso, grazie al cerio. Questo metallo di terre rare largamente disponibile ed economico è stato usato dai ricercatori del Department of Energy’s Ames Laboratory degli Stati Uniti per sostituire il disprosio, uno dei elementi di terre rare più costosi e scarsi. Il risultato è una lega di neodimio, ferro e boro co-dopato con cerio e cobalto, un materiale meno costoso con proprietà capaci di competere con i magneti sinterizzati mediante il metodo tradizionale contenente disprosio. La nuova lega rappresenta quindi un potenziale sostituto dei magneti permanenti ad alto rendimento impiegati nei motori delle automobili e delle turbine eoliche. Gli esperimenti hanno dimostrato che la coercività, ovvero la capacità di un materiale magnetico di resistere alla smagnetizzazione, supera di gran lunga quella dei magneti tradizionali contenenti disprosio ad alte temperature, a fronte di un costo minore dal 20 al 40%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here