Hitachi acquisisce Ansaldo: prevista la nascita del 4° polo globale nel settore ferroviario

0
Hitachi acquisisce Ansaldo: Cosa cambierà?

“Ansaldo STS può vantare una indubbia posizione di leadership competitiva sul mercato italiano dell’alta velocità; un mercato attraente ed in crescita oltre la media europea. Secondo lo studio “Global Rail Outlook 2014” di Frost & Sullivan, nel solo periodo di riferimento 2011-2012, con l’entrata completa a regime della dorsale AV italiana, i passeggeri dell’operatore Trenitalia/Frecciarossa sono cresciuti del 4.2% in Italia, una crescita superiore a quella di molti altri paesi europei tra cui Spagna e Francia, e superiore allo stesso Giappone.
Questa considerazione fa dell’Italia uno dei mercati più attraenti per l’alta velocità, di cui Ansaldo STS è partner tecnologico fondamentale e privilegiato sia sul mercato domestico sia su interessanti mercati internazionali dove si giocherà lo svilluppo AV nei prossimi anni. Tra questi spicca ad esempio il mercato britannico, dove Ansaldo è una realtà significativa con il suo Pendolino e dove Hitachi ha il suo headquarter europeo a Londra.
Hitachi acquisisce Ansaldo: Cosa cambierà?
L’acquisizione da parte di Hitachi farà nascere il quarto polo globale nel settore ferroviario per fatturato, un mercato nel quale Ansaldo Breda ed Ansaldo STS possono vantare una grande competenza tecnologica, sia nei sistemi di ferrovia urbana ed alta velocità, sia nei sistemi di segnalazione ferroviari in Nord America ed Europa.
Questa acquisizione sarà sicuramente positiva per lo sviluppo futuro di Ansaldo STS. Finmeccanica non avrebbe avuto le risorse necessarie per permetterne lo sviluppo ulteriore nei mercati internazionali caratterizzati da alti investimenti e margini bassi, e dove l’utilizzo delle sinergie industriali sarà sempre più fondamentale per offrire quella innovazione tecnologica di cui Ansaldo STS è esperto. Innovazione che dopo decenni di stagnazione sta ora trasformando il settore ferroviario ed il suo ruolo sempre più centrale all’interno di ciò che Frost & Sullivan definisce il settore integrato della “Intelligent Mobility”, dove il treno giocherà un ruolo sempre più centrale e strategico dovendo risultare sempre più veloce, confortevole e “smart”.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here