Il guanto sonar per vedere sott’acqua

0

I ricercatori giapponesi dell’Università di Tsukuba hanno inventato un guanto che permette a chi lo indossa di poter vedere sott’acqua, sfruttando la tecnologia sonar, imitando la naturale capacità dei delfini, che emettono ultrasuoni e percepiscono l’eco riflessa dagli ostacoli che trovano sul loro cammino.

Il guanto, chiamato Irukatact, (un mix tra la parola giapponese che significa “delfino” e la contrazione di “tattile”) è comodamente assemblabile e facile da costruire per chiunque grazie al kit fai da te, stampabile in 3D. Il dispositivo è composto da un sonar, tre motori e una scheda Arduino, che viene programmata per inviare segnali alle dita.

Il guanto, che ha una portata di circa 60 centimentri, invia dei segnali sonar, quando rileva un oggetto vicino, emette un getto d’acqua ad alta pressione sulla mano. Questa tecnologia è stata utilizzata in Giappone per aiutare i soccorritori dell’area di Joso City, che si trova vicino al fiume Kinugawa, colpita lo scorso anno da diverse inondazioni. Grazie all’Irukatact, i soccorritori hanno potuto avventurarsi nelle acque torbide del fiume, senza mettere in pericolo la propria vita.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here