Loctite: gli adesivi bloccano i fissaggi e rinforzano i montaggi con interferenza

0
loctite polaris
LOCTITE e Polaris: Una squadra vincente
LOCTITE e Polaris: Una squadra vincente

I piloti professionisti di motoslitte che partecipano a competizioni come gli XGames hanno imparato ad affidarsi ai mezzi Polaris per la loro estrema affidabilità in eventi estremi come gare di velocità, salti in lungo e manifestazioni di freestyle che prevedono salti mortali ed acrobazie. Gli ingegneri le hanno progettate per sopportare gli elevatissimi carichi dinamici dovuti ai salti e alle manovre di guida oltre alle elevatissime temperature che si generano con il motore sempre a pieno regime. Per assicurarsi che le motoslitte resistano alle estreme variazioni di temperature, agli atterraggi, alle vibrazioni e ai continui urti fornendo sempre ottime prestazioni gli ingegneri Polaris si affidano agli adesivi anaerobici LOCTITE, principalmente frenafiletti e bloccanti. I frenafiletti sono utilizzati su tutte le parti filettate della motoslitta per impedire l’allentamento dovuto alle vibrazioni. Nei punti critici come i supporti motore, un allentamento potrebbe portare alla separazione del motore dal telaio con conseguenze disastrose.Nella motoslitta ci sono anche molti accoppiamenti alla pressa che tengono unite parti cilindriche come alberi, ingranaggi, boccole, cuscinetti e le loro sedi. L’accoppiamento alla pressa funziona grazie all’attrito che si genera tra le parti quando vengono forzate una dentro l’altra e hanno lo scopo di impedire che le coppie applicate possano far slittare le parti tra di loro. Per massimizzare la resistenza di questo tipo di giunzione le tolleranze devono essere estremamente precise e il diametro del maschio deve essere impercettibilmente più grande della femmina. Per ottenere il livello di precisione richiesto ed avere prestazioni affidabili e costanti il costo e il tempo di produzione sono estremamente alti.

loctite polaris
I bloccanti uniscono insieme parti metalliche cilindriche, riempiono le rugosità superficiali e incollano l’assemblaggio in modo affidabile.

I bloccanti anaerobici vengono in aiuto agli ingegneri perché consentono di ottenere accoppiamenti alla pressa più robusti, leggeri e affidabili con precisioni dimensionali inferiori e riducendo il grado di interferenza e quindi gli stress sulle parti. Consentono di unire materiali solitamente incompatibili a causa degli elevati stress richiesti con il metodo tradizionale, come sinterizzati a base di alluminio o altri metalli che potrebbero fratturarsi. Henkel ha condotto un’indagine in collaborazione con Design World per sapere quanto gli ingegneri conoscessero e si fidassero dei bloccanti per accoppiamenti coassiali. Il 42% dei 400 progettisti intervistati usa i bloccanti e seleziona il tipo di adesivo in base alle esperienze pregresse. Tutti concordano che l’aggiunta dell’adesivo a un assemblaggio alla pressa ne aumenta molto le prestazioni e l’affidabilità. Il 20% riconosce che gli adesivi possono aiutare a ridurre il costo totale di produzione. Il 60% conferma che ridurre le tolleranze e l’interferenza riduce i costi. La maggioranza degli intervistati ha avuto problemi di corrosione da sfregamento e ha risolto il problema con un bloccante. Questa indagine ha anche evidenziato che il 58% dei progettisti non usa i bloccanti e ignora i vantaggi che questa tecnologia può portare.

Leggi il White Paper completo, clicca qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here