Gestione delle commesse: Tutto il processo sotto controllo

1

Carpenteria Industriale é specializzata nella realizzazione conto terzi di particolari in lamiera d’acciao, rame, alluminio e materiali speciali per svariati settori industriali.

Il Nord-Est ci ha sempre abituati a storie di eccellenza industriale, in cui efficienza e qualità sono concetti di crescita ritenuti fondamentali. É spesso riconoscibile il denominatore comune della grande applicazione e dedizione tipico di un contesto imprenditoriale che negli anni ha saputo stupire il mercato, sia dal punto di vista nazionale che internazionale. E la vicentina Carpenteria Industriale si colloca a buona ragione appartenente a questa tipologia di tessuto industriale che, nonostante le difficoltà, ha sempre saputo reagire in modo costruttivo e propositivo, cercando di proporsi al mercato con fattori altamente distintivi.

Flessibilità ed efficienza operativa
Fondata nel 1980 l’azienda di Brendola (VI) è specializzata nella realizzazione conto terzi di particolari in lamiera d’acciaio, rame, alluminio e materiali speciali per svariati settori industriali: dal solare, fotovoltaico ed energie rinnovabili in genere al termotecnico e condizionamento; dal metalmeccanico/macchine all’elettronico e automazione; dagli arredamenti d’ufficio e lighting all’architettura e applicazioni per il design. Stiamo parlando di una trentina di addetti che operano in due unità produttive, direzionale e dedicata alla parte di pianificazione, progettazione e taglio (laser e punzonatura), e una deputata alla piegatura, all’assemblaggio e a finiture di vario tipo tra cui anche il montaggio e l’assemblaggio. «A disposizione dei nostri clienti – aggiunge Luca Dal Monte, consulente alla guida dell’azienda insieme al fratello e titolare Nicola – abbiamo anche circa 1.000 mq di capannone in cui vengono gestiti sia i just-in-time che le consegne programmate. Un valore aggiunto molto apprezzato da i nostri clienti e che al tempo stesso ci consente di servire in modo efficiente le commesse». Approccio sistematico e preciso dell’attività in cui risulta evidente la profonda attenzione riposta dall’azienda sia nel cliente, sia nell’innovazione e nell’aggiornamento tecnologico, tanto nelle macchine, quanto nei software di gestione e applicativi. In quest’ultimo caso, oltre a software Cad/Cam, la stessa Carpenteria Industriale si avvale da sempre di soluzioni finalizzate alla semplificazione delle varie fasi che concorrono alla gestione della commessa. «In questo contesto, le mutate dinamiche di mercato a cui abbiamo assistito in questi ultimi anni – aggiunge Luca Dal Monte – hanno determinato alcune complessità che ci hanno imposto una rivisitazione del nostro parco software, a partire dall’ormai datato gestionale. La diminuzione numerica dei pezzi componenti ogni lotto, affiancata da un aumento vertiginoso dei codici clienti da gestire, ha decisamente reso più difficile tutto il lavoro dell’ufficio tecnico. Da aggiungere che l’esistente software gestionale agiva in modo totalmente autonomo e distaccato dagli ambienti Cad/Cam. L’esigenza è stata quindi quella di poter contare su una soluzione Erp capace di integrare tutto il nostro ciclo di produzione, dalla preventivazione alla gestione del magazzino». La scelta è ricaduta su Factory, gestionale di riferimento per la produzione, nonché prodotto di punta di Intesi, azienda nata nel 2010 ma con una quasi trentennale esperienza maturata sul campo. La stessa è infatti stata creata come scissione dal gruppo Computes e può vantare un know-how consolidato in settori che vanno dalla carpenteria leggere alla meccanica (anche di precisione); dall’automotive, aviotecnica e aerospaziale al navale; dal valvolame alla costruzione stampi, stampaggio e formatura; dalla progettazione e costruzione impianti e macchinari anche complessi all’elettronica in genere. In altre parole, dove vi siano lavorazioni generiche conto terzi e su commessa. Il sistema informativo come quello adottato da Carpenteria Industriale gioca così un ruolo fondamentale «quand’anche – aggiunge lo stesso Dal Monte – si tratta di dover gestire: 6 centri di taglio, fra punzonatrici, taglio laser e combinata laser-punzonatrice con pallettizzatore, tutti asserviti da magazzino periferico; una decina di centri di piegatura. Tutto ciò per complessivi 5.000 quintali di acciaio lavorati ogni anno, per circa 8.000 codici nuovi lavorati sempre ogni anno». Ma la software selection non è stata semplice, tanto meno scontata: i requisiti da soddisfare erano mirati e precisi e identificabili in un unico ambiente informativo in cui poter far convergere l’intero processo, ovvero preventivazione, progettazione e produzione. «Non era infatti nostra intenzione acquisire un “semplice gestionale” come magari tanti se ne possono trovare sul mercato. La nostra volontà risiedeva nel ripensare tutto il nostro ciclo di processo, e al centro del quale identificare un solido Erp che consentisse il costante monitoraggio di tutte le fasi che concorrono all’evasione della commessa». Una volta implementato in azienda, Factory è stato così integrato con i sistemi informativi già in essere e, solo allora è cominciata la vera e propria codifica ex-novo di tutto il database clienti. «Ed è proprio in questo stesso periodo – sottolinea Dal Monte – che grazie al Centro Api Servizi di Apindustria Vicenza abbiamo usufruito di un finanziamento a fondo perduto, erogato dal Fapi, il Fondo Interprofessionale a cui aderiamo, per formare il nostro personale all’uso di tutta la piattaforma software implementata nella nostra azienda. Un aiuto importante che ha consentito di trasferire le diverse conoscenze e competenze al nostro ufficio tecnico, condividendone le specificità in ogni ambito operativo». Integrazione dei processi, procedure legate al Cad/Cam esistente, procedure legate alle attività di nesting e informatizzazione di budget: sono questi i 4 filoni di formazione attivati e che hanno contribuito a rendere operativa l’applicabilità di tutto il processo di gestione delle commesse.Quali sono stati i benefici portati da Factory? «Benefici – conclude Dal Monte – trasferibili a tutto il nostro portafoglio clienti, oggi più che mai variegato, e che contempla sia il gruppo multinazionale, sia la micro-azienda. Realtà molto diverse tra loro, ma in completo accordo sulla richiesta di rapidi tempi di risposta, gestione ed evasione della commessa. E, ovviamente, dando per scontata la massima qualità di prodotto oltre che di servizio».

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here