Gas naturale? La Cina ha l’impianto più inquinante al mondo

0

Uno studio condotto dai ricercatori della Duke University ha constato che in Cina l’ impianto a gas naturale sintetico (SNG) alimentato da carbone produce emissioni di CO2 sette volte maggiori degli impianti a gas naturale convenzionale. La Cina quindi è stata avvertita che la cosa migliore sia accantonare il progetto perché il SNG aumenterà notevolmente le emissioni a effetto serra della nazione, causando l’ennesimo disastro ambientale. Robert Jackson, professore di scienze ambientali alla Duke, ha spiegato che: “Come minimo, i politici cinesi dovrebbero ritardare il progetto d’installazione di impianti a gas naturale sintentico al fine di evitare un esito potenzialmente costoso e dannoso per l’ambiente,” e il  ricercatore Chi-Jen Yang ha poi rincarato: “Una decisione ancora migliore sarebbe quella di annullare del tutto il programma”.  Il problema è che il  governo cinese ha stanziato ingenti capitali in quello che è stato definito il più grande investimento di gas naturale della storia, il quale prevede la costruzione di 9 grandi centrali che dovranno produrre più di 37 miliardi di metri cubi di gas naturale sintetico all’anno. A queste 9 centrali se ne potrebbero aggiungere altre 30 con capitali privati. In sostanza, in 40 anni di attività si emetterebbero oltre 21 miliardi di tonnellate di anidride carbonica, per arrivare a 110 miliardi se tutte le centrali progettate entrassero in funzione. In altri termini,  il risparmio di CO2  garantito dagli  impianti rinnovabili del Paese sarebbe completamente inutile.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here