Faber Officine Meccaniche, export in crescita

0
Faber

Le tecnologie meccaniche di Faber Officine Meccaniche conquistano i mercati esteri, raggiungendo un fatturato export di oltre 3,3 milioni di euro in due anni. Il risultato è dovuto ad un’attenta e lungimirante strategia di internazionalizzazione sviluppata con il supporto di Co.Mark, azienda italiana del Gruppo Tecnoinvestimenti specializzata in servizi di Temporary Export Management, che  ha permesso all’azienda manifatturiera della provincia di Bergamo di esportare componenti per valvole industriali per il settore Oil&Gas grazie all’apporto del Temporary Export Specialist.

Faber Officine Meccaniche è quindi un esempio concreto di successo di export del Made in Italy manifatturiero, un lavoro iniziato a metà del 2014 che ha portato al conseguimento di ricavi per 235.000 euro, passando a 1,97 milioni del 2015 fino a un incoraggiante inizio del 2016 nel corso del quale sono già state finalizzate vendite export per 1,1 milioni di euro. Nel 2015, i ricavi generati dall’export hanno inciso per circa il 30% del fatturato complessivo di Faber Officine Meccaniche.

Fondata nel 1970, Faber Officine Meccaniche si occupa della lavorazione di materiali difficili e di alta precisione per l’industria petrolchimica, particolari meccanici per l’industria ecologica, accessori per l’industria cementifera e siderurgica e servizi di cladding per il settore energetico. Inoltre, realizza rulli per impianti siderurgici e cartiere, rulli da forno e per l’industria tessile e serigrafica.

“Da quando è stata fondata la nostra azienda, ci siamo posti come obiettivo una costante crescita verso traguardi sempre più ambiziosi, stimolanti e impegnativi. E’ in quest’ottica che rientra la collaborazione con Co.Mark: avevamo bisogno di adottare metodologie di lavoro, strumenti e competenze per migliorare la nostra capacità di proporci in modo efficace anche all’estero, valorizzando il nostro know how”, dichiara l’Ing. Ivan Facchinetti di Faber Officine Meccaniche. “Per essere competitivi oggi, infatti, l’internazionalizzazione è un aspetto imprescindibile per qualsiasi azienda che vuole correre e distinguersi in un mercato sempre più globale. Con l’affiancamento del Temporary Export Specialist di Co.Mark, siamo riusciti a creare relazioni con i buyers dei mercati esteri interessati ai nostri prodotti, raggiungendo traguardi che hanno superato le nostre aspettative e ci hanno aiutato ad acquisire una mentalità più internazionale”.

“La ricetta per vincere sulla forte concorrenza che aggredisce il mercato interno ed estero con prezzi molto competitivi è di puntare sempre sulla qualità, sulle lavorazioni di materiali speciali, sul trattamento di saldatura in abbinamento alle lavorazioni meccaniche, offrendo servizi a valore aggiunto e una comunicazione rapida ed efficace”, spiega invece Brankica Ivic, Temporary Export Specialist di Co.Mark per Faber Officine Meccaniche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here