Fabbrica Intelligente: una roadmap per una nuova manifattura

0
Fabbrica intelligente

Fabbrica intelligenteCon un fatturato superiore ai 900 miliardi di euro, oltre 425 mila imprese e 4 milioni di addetti, il manifatturiero italiano è uno dei più importanti d’Europa, secondo solo a quello tedesco. Per raggiungere l’obiettivo di Europa 2020* il Cluster “Fabbrica Intelligente” (CFI), associazione di 300 tra grandi, piccole e medie aziende, università ed enti di ricerca, ha consegnato ai rappresentanti del MIUR e del MISE un documento con 7 linee d’intervento per rilanciare la nostra manifattura, settore nel quale l’Italia è il secondo Paese europeo in termini di PIL e il sesto al mondo per valore aggiunto.
La prima linea d’intervento (Sistemi produttivi per la produzione personalizzata) intende sviluppare un sistema di produzione intelligente per realizzare prodotti ritagliati sulle singole esigenze della clientela, come avviene ad esempio con le stampanti 3D. La seconda linea (Strategie, metodi e strumenti per la sostenibilità industriale) vuole promuovere processi produttivi più sostenibili dal punto di vista ambientale, economico e sociale, utilizzando materiali durevoli e riciclabili. Secondo CFI, tra le priorità c’è anche la valorizzazione delle competenze dei lavoratori, aumentandone benessere, produttività e soddisfazione (Sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche). Per le aziende è importante sviluppare sistemi produttivi ad alta efficienza per minimizzare i costi di produzione e aumentare la qualità del manifatturiero (Sistemi di produzione ad alta efficienza).
Per una nuova manifattura è necessario creare sistemi per la produzione di materiali innovativi, come i biomateriali o i micro e nano componenti (Processi produttivi innovativi). È imprescindibile che le aziende sviluppino sistemi produttivi intelligenti per adattarsi ai rapidi cambiamenti del mercato e della tecnologia (Sistemi di produzione evolutivi e adattativi). La settima linea d’intervento di CFI (Strategie e management per i sistemi produttivi di prossima generazione) ha l’obiettivo di sviluppare nuove strategie di produzione e di gestione di reti industriali, grazie a soluzioni ICT di pianificazione, monitoraggio, previsione e misurazione.

Per leggere l’articolo completo clicca qui

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here