Export della meccanica italiana nei Paesi del Golfo

0
export meccanica italiana nei paesi del golfo

Arriva il report di ANIMA (Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia ed Affine) sulla situazione dell’export delle imprese italiane nei Paesi del Golfo per l’anno 2016, vediamolo nel dettaglio.

L’export negli Emirati Arabi Uniti

Il 2016 rispetto l’anno precedente ha visto una contrazione nell’export dei prodotti rappresentati da ANIMA verso gli Emirati Arabi Uniti; il valore quest’anno si è assestato intorno ai 570 milioni di euro (rispetto ai 727 milioni del 2015).

Le categorie di prodotti principalmente richieste, che da sole costituiscono oltre il 60% dell’export, sono valvole e rubinetti, pompe e turbine.

Le valvole continuano ad essere il prodotto maggiormente richiesto con un valore di 172 milioni di euro; il settore delle pompe è aumentato del 4% fermandosi a quota 83 milioni mentre una grande contrazione si è registrato per le turbine che nel 2016 sono state esportate per un valore di 81 milioni; l’ importo risulta comunque significativo ma dimezzato rispetto il 2015.

“Il mercato degli Emirati Arabi Uniti offre ampie potenzialità di espansione per le aziende associate ANIMA. Il Paese sta attraversando una fase di diversificazione economica che lo vede impegnato a migliorare le capacità industriali e a sviluppare segmenti ad alto tasso di innovazione anche invista ad Expo 2020.”

Gianpaolo Bruno – trade commissioner Uae, Oman e Pakistan per ICE.

La meccanica italiana nei Paesi del Golfo

Allargando lo sguardo alla Penisola Arabica i Paesi maggiormente interessati dai prodotti della meccanica Made in Italy sono Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. Dal 2013 l’export verso l’Arabia Saudita rappresenta la quota più significativa all’interno della regione. Anche l’Oman ha registrato una buona crescita negli ultimi anni pur rimanendo uno quota marginale.

Il Qatar invece registra una diminuzione rispetto i precedenti anni e la situazione non sembra destinata a migliorare. Ciò e peggiorato anche dagli ultimi sviluppi che lo vedono politicamente isolato dagli altri Paesi in seguito alle accuse di presunti finanziamenti ai gruppi terroristici.

Importante la crescita dell’Iran; crescita motivata dall’apertura alle economie e ai mercati occidentali avutasi nell’ultimo periodo. Tuttavia le opportunità da sfruttare sono ancora molte in questa nazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here