Documentario: “Il futuro non si prevede, si prepara”

2
Tecniche Nuove - documentario
Cinquant’anni, un arco di tempo che identifica nel Gruppo Tecniche Nuove il risultato di mezzo secolo di attività nel comparto dell’attività editoriale e dintorni. Cinquant’anni di comunicazione davvero robusta, basata sull’obiettivo di essere sempre in “forma”, una forma tale da puntare ad altri cinquant’anni di attività comunicativa, preziosa ai settori industriali che Tecniche Nuove rappresenta.

Insomma, questa ricorrenza registra un bisogno di continuità, però con l’impegno a rispettare sempre le nuove esigenze dei lettori.

Ci rendiamo conto che nella comunicazione esiste uno spazio comune di significati, prese di posizione, credenze e aspettative; proprio per descrivere e spiegare come si forma questo tipo di spazio comune, abbiamo preparato un filmato per celebrare il cinquantesimo anniversario della nascita di Tecniche Nuove. Questo documento raccoglie gli eloquenti contributi che il Gruppo ha dato alla comunicazione specializzata.

Tecniche Nuove - documentario

 

 

2 Commenti

  1. Complimenti!

    un bellisimo modo di festaggiare un anniversario mettendo in evidenza che il futuro si PREPARA! Per un vecchio colaboratore esterno è stato anche bello rivedere i luoghi dei primi contatti in via Moscova.
    Sempre rivolti al futuro con le intuizioni giuste di Giuseppe Nardella e quelle ancora da collaudare per un intervallo di 50 anni ma già ben solide di Ivo Nardella.
    Un buon esempio da seguire!

    Giorgio Bertacchi

  2. Incontrai, negli anni 80, Giuseppe Nardella, di cui già apprezzavo l’aver varato una rivista, Organi di Trasmissione, che altri avrebbero considerato di settore. Tanto più mi resi conto della sua apertura mentale, che nel tempo sempre più ha favorito la comunicazione non soltanto informativa ma formativa. Prezioso da vari anni anche l’archivio online, ulteriormente arricchito lo scorso anno.
    Su questa linea auguro e prevedo un ricco e fruttuoso futuro!
    Giovanni Castellani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here