Dita meccaniche elettrostatiche in grado di muovere oggetti

0

Una delle problematiche più comuni dei robot è la loro scarsa flessibilità nell’afferrare un oggetto. Però ora, forse, non più. Infatti, la Grabit Inc., startup interessata alla robotica, sta realizzando delle mani meccaniche in grado di  sollevare diverse tipologie di “prede” solo tramite l’elettricità statica, ossia la stessa energia che si produce quando, per esempio, si strofina una penna su un panno di lana. La società, costituita nel 2011 come spin-off di istituto di ricerca SRI International, sta realizzando questi dispositivi specificatamente per le industrie di produzione e logistica, nelle quali la maggior parte dei robot è costituita da artigli meccanici, pinze a vuoto o ventose utilizzate per raccogliere gli oggetti e spostarli. Queste innovative dita statiche sono a basso consumo energetico e sicuramente più flessibili rispetto ai comuni sistemi.

robotLa quantità di peso che possono sollevare dipende dal tipo di materiale. Ad esempio, la pinza progettata dalla Grabit  può sollevare quattro grammi per centimetro cubo di lamiera quando orientata orizzontalmente, ma solo tre grammi per centimetro cubo di vetro. Questo perché gli atomi di metallo e vetro hanno diverse caratteristiche elettrostatiche e interagiscono in modo diverso con la pinza. La Grabit si sta concentrando ora esclusivamente sull’utilizzo della tecnologia per la movimentazione dei materiali,ma il potenziale di questi robot potrebbe trovare utilizzo anche in altre applicazioni robotiche. “Si può prendere in considerazione tutto: dai robot di servizio, robot domestici, robot sanitari – insomma c’è una vasta gamma di altre applicazioni” afferma il CEO Charlie Duncheon.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here