Cosa corrode l’argento?

0
973

imageViewPer valutare e prevedere la velocità alla quale i metalli utilizzati negli ambienti esterni – come condotte, aerei, ponti – soccombono alla corrosione, si usano solitamente delle piccole strisce reattive di metallo chiamate coupon. L’argento è comunemente usato come un coupon, quindi è importante capire che cosa ne controlla la velocità di corrosione. A questo hanno pensato i ricercatori Gerald Frankel e Huang Lin, dell’Ohio State University, quando hanno intrapreso il lavoro di approfondimento sul test di corrosione atmosferico accelerato dell’argento, in ambienti contenenti umidità e ozono, con contaminazione della superficie da cloruro di sodio (sale) e illuminazione a ultravioletti (UV). Indagando sugli effetti di tutti questi parametri corrosivi sui coupon d’argento in una camera ambientale, i ricercatori hanno scoperto che l’ozono, i raggi UV e l’umidità relativa giocano un ruolo significativo nel tasso di corrosione dell’argento. Acquisire una più profonda comprensione dei ruoli che ciascuno dei singoli parametri atmosferici gioca nel determinare la velocità di corrosione di metalli come l’argento consentirà lo sviluppo di nuovi modelli per prevedere meglio i tassi di corrosione atmosferica e, in ultima analisi, le performance dei materiali. “Con il nostro lavoro abbiamo anche trovato adeguate prove di laboratorio per generare la corrosione in fretta, e poi capire come l’esecuzione di questi test potrebbe riguardare le prestazioni in condizioni atmosferiche reali” osserva Frankel. Successivamente i ricercatori hanno in programma di studiare altri metalli che corrodono in modo uniforme, come il rame, e metalli che corrodono in maniera localizzata, come leghe di alluminio, metalli verniciati, e metalli dissimili galvanicamente accoppiati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here