Controllo lampo delle ruote

0

Arrivano a 80 le caratteristiche rilevanti per il controllo delle ruote, come disfunzionalità radiale o assiale, larghezza e diametro, prima dell’immissione sul mercato. La procedura richiede da 45 a 60 minuti per ruota rendendo impossibile un’ispezione totale dei prodotti. Con la collaborazione di un partner commerciale, i ricercatori del Fraunhofer Istitut hanno realizzato un controllore di ruote, “wheelinspector” in inglese. Alla base del sistema c’è la tecnologia 3D OptoInspect, ideata dal Fraunhofer Insitut, la quale funziona con una triangolazione che misura punti e linee. Il sistema impiega una proiezione di luce laser. Una telecamera registra la luce della proiezione riflessa in maniera diffusa dalla parte interessata. Sulla base della prospettiva, la proiezione laser nell’immagine della camera cambia secondo la forma della ruota. Il sistema di misurazione del “wheelinspector” consiste in quattro sensori posizionati e manovrati, durante la misurazione, da un complesso sistema di assi. Questo garantisce flessibilità: il sistema infatti può ispezionare una grande varietà di prodotti con la stessa macchina, anche diversi tipi di ruota. Le ruote sono portate nell’unità di misurazione su un nastro trasportatore, fissate e posizionate meccanicamente. Un sistema di identificazione basato sull’immagine riconosce le tipologie particolari di ruota e trasmette le caratteristiche specifiche, come diametro e larghezza, all’unità di misurazione. Queste coordinate sono impiegate per allineare ogni asse di posizionamento dei sensori nella sua corretta collocazione. Il sensore gira a 360 gradi attorno alla ruota ed esegue la scansione dei valori di misura in circa 20 secondi. Il sistema confronta i risultati delle misurazioni 3D con i dati di tolleranza del modello Cad della ruota del veicolo evidenziando immediatamente eventuali difetti o rotture.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here