Contratti in rete: è l’ora dei conti

0
277

L’organo comune del contratto in rete è tenuto a depositare presso l’ufficio del registro imprese la situazione patrimoniale entro il 28 febbraio 2014. Il deposito del bilancio deve essere fatto presso l’ufficio del registro imprese in cui il contratto di rete ha sede legale. L’adempimento è stabilito dall’art. 3, comma 4 ter – numero 3) – del decreto legge del 10/02/2009 n. 5 che prevede l’obbligo, per i contratti di rete dotati di fondo patrimoniale, del deposito della situazione patrimoniale entro 2 mesi dalla chiusura dell’esercizio. Il termine di approvazione e deposito dei bilanci non è derogabile ed è 2 mesi dalla chiusura dell’esercizio (28 febbraio per gli esercizi che si chiudono il 31/12). L’obbligo di deposito della situazione patrimoniale riguarda i contratti di rete con organo comune e con fondo patrimoniale (non è rilevante, invece, se hanno o meno la soggettività giuridica).
liensIl bilancio deve essere allegato in formato XBRL e deve essere presentato dall’organo comune (es. presidente della rete). I dati del Registro delle Imprese,  elaborati  da  Infocamere  al 1 dicembre 2013,  rilevano che i contratti di rete stipulati in Italia sono 1240 per un totale di 5887 imprese aderenti.
Le regioni in testa per numero di reti d’impresa sono Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. E’ infatti la Lombardia a contare, in Italia, il maggior numero d’imprese (416) aderenti a un contratto di rete; seguono nella «classifica» delle regioni per maggior numero di imprese coinvolte l’Emilia-Romagna (276 realtà) e il Veneto (141). Le imprese partecipanti ai contratti sono prevalentemente costituite sotto forma di società di capitali (67%), con un numero limitato di imprese esercitate con la formula giuridica delle società di persone e dell’ imprese individuali.
Con l’art. 45 del decreto legge n. 83/2012, convertito nella legge n. 134/2012 sono state introdotte delle modifiche alla disciplina pre-vigente. In particolare, è stata riconosciuta la possibilità di attribuire la soggettività giuridica al contratto di rete, nel caso in cui venga costituito un fondo patrimoniale comune e un organo comune destinato a svolgere attività con i terzi.

Per maggiori info clicca qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here