Automotive, un settore che non smette di dare sorprese

Il settore più discusso negli ultimi anni per via delle continue oscillazioni non smette di fornire sorprese. Questa volta sono causate dall’impiego della fibra di carbonio. Il carbonio negli ultimi anni ha visto un grande aumento della sua applicazione nel mondo delle automobili; ciò è dovuto alle sue caratteristiche meccaniche, resistenza e leggerezza che lo privilegiano rispetto ad altre leghe nel mondo delle auto sportive. Le applicazioni del carbonio tuttavia non si sono fermate qui; molte case automobilistiche lo usano per creare inserti che, incontrando il gusto estetido del grande pubblico, risultano molto richiesti.

I maggiori impieghi di questo materiale negli autoveicoli si ritrovano in:

  • esterno auto;
  • trasmissione;
  • telaio;
  • particolari interni.

Fibra di Carbonio nell’automotive: +10,4% all’anno, fino al 2021

Le previsioni degli osservatori registrano un +10,4% annuo nel quinquennio 2016-2021. L’aumento sarà dovuto principalmente ai regolamenti governativi che impongono efficienza del carburante e riduzione di inquinanti, in tale contesto un materiale leggero e resistente vede crescere la sua importanza. Altro motivo di crescita è l’impiego di materie plastiche, rinforzate con fibra di carbonio nel mercato delle auto di lusso e sportive.

L’aumento non è collegato solo alla fornitura di materiale. Importante ruolo sarà giocato dallo sviluppo di tecnologie di traformazione e dai sistemi per realizzare componenti in carbonio nella produzione di massa.

L’attuale mercato del carbonio

Tutt’oggi i maggiori fornitori di carbonio nel mercato globale dell’automobile risultano essere Toray, Cytec Solvay Group, SGL, DOWASKA, Hexcel, Hyosung Corporation e Formosa Plastic Group. Le previsioni del +10,4% annuo sicuramente aiuteranno tali imprese a implementare il proprio fatturato ma è anche ragionevole pensare che altre realtà proveranno a sfruttare questi trend.

Per quanto concerne i mercati geografici quello più importante, sia per volume che per fatturato, risulta essere quello europeo; in tale luogo infatti si registrano i regolamenti governativi più stringenti che spingo verso l’adozione di materiali leggeri e resistenti.

Per quanto concerne le applicazioni sull’auto, gli esterni continueranno ad essere il maggior campo di impiego. Tuttavia sarà il telaio che vedrà la maggior crescita di applicazione del carbonio.

Parlando di materiali anche qui sicuramente, visto il fermento del settore, si affacceranno nuove componenti. Tra quelle attuali, tra cui SMC, SFT, LFT e prepreg, l’LFT (Long Fiber Thermoplastic) resterà il materiale con più vasto mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here