Batterie litio-aria, nuovo concept

0

Le batterie litio-aria sono oggi sotto i riflettori più di altre tecnologie per l’elettronica portatile: costano meno, pesano meno, hanno prestazioni migliori. Ma disperdono molta energia in calore e degradano in fretta.

Un team di ricercatori del MIT di Boston, dell’Argonne National Laboratory e dell’Università di Pechino ha risolto gli inconvenienti delle batterie litio-aria introducendo un nuovo catodo al nano-ossido di litio. In questo modo le reazioni elettrochimiche tra litio e ossigeno non rilasciano l’ossigeno sotto forma di gas ma lo trattengono e lo trasformano in tre diversi composti chimici solidi. Le particelle di ossido di litio restano intrappolate in un materiale spugnoso, fatto di ossido di cobalto, che stabilizza le particelle e agisce da catalizzatore.

Questo cambiamento di stato dell’ossigeno incide positivamente sulle prestazioni della batteria: ne riduce la perdita di tensione da 1,2 volt a 0,24 volt limitando all’8% la dispersione dell’energia in calore. Ma non solo, la nuova batteria litio-ossigeno dopo 120 cicli di ricarica ha perso poco più dell’1% della capacità. Insomma, a detta dei ricercatori il nuovo concept è economico, scalabile e più sicuro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here