Nuove informazioni sui Bandi Innovazione e R&S

Informazioni dettagliate sulle agevolazioni proposte alle imprese dalla regione Friuli Venezia Giulia.

0
bandi innovazione, r&S friuli venezia giulia

La regione Friuli Venezia Giulia comunica tutti i dettagli sulle agevolazioni alle imprese; alla vigilia dell’apertura del Bando R&S e del Bando Innovazione vengono infatti comunicate ulteriori notizie su beneficiari, modalità, stanziamenti e progetti ammissibili.

Bando Innovazione

Di cosa si tratta

Sono contributi a fondo perduto, concessi alle imprese per la realizzazione di progetti di innovazioni di processo e di organizzazione.

A chi è indirizzato

I beneficiari di tale bando sono le imprese che operano:

  • nella specializzazione intelligente nei settori agroalimentare, metalmeccanica, sistema casa, tecnologie marittime e smart health.
  • nei settori secondario o terziario che realizzano un progetto congiunto con imprese operanti nei campi indicati al punto precedente.

Le agevolazioni sono indirizzate principalmente alle piccole aziende, tuttavia possono accedere al presente bando anche le grandi imprese purché collaborino con le PMI.

Progetti ammessi

Sono finanziabili i progetti facenti oggetto a quanto specificato nel precedente punto. Tali progetti possono essere realizzati in forma autonoma da una singola PMI oppure cooperando in forma di “progetto congiunto”; in quest’ultima situazione nessuna impresa deve detenere una quota maggiore del 70% e inferiore al 10% della spesa complessiva e le PMI devono sostenere almeno il 30% della stessa.

I progetti possono avere durata massima di 18 mesi prorogabili di 3 mesi e, in via eccezionale, di ulteriori 3.

Spese ammissibili

Tipologia

Sono ammissibili le spese connesse al progetto di innovazione, nella fattispecie:

  • Personale e manodopera
  • Strumenti ed attrezzature
  • Consulenze di enti di ricerca
  • Materiali
  • Beni immateriali quali brevetti
  • Prestazioni e servizi quali test e prove o divulgazione dei risultati ottenuti.

Aspetti quantitativi

Le spese ammesse al contributo non possono essere oggetto di altre agevolazioni. Il limite minimo di spesa per ciascuna impresa aderente al progetto è € 30.000 per le piccole imprese, € 75.000 per le medie imprese ed € 150.000 per le grandi aziende.

Certificazione

Le spese, prima di essere presentate devono essere certificate da un soggetto scelto dal beneficiario tra i revisori legali registrati presso la Direzione Generale attività produttive, turismo e cooperazione.

Intensità degli incentivi

Il limite massimo di contributo per il Bando Innovazione, concedibile a ciascuna impresa è di 1.000.000 di Euro.

Le intensità variano a seconda delle dimensioni dell’impresa e del progetto:

  • 40% alle PMI per progetti singoli
  • 50% alle PMI per progetti congiunti
  • 15% alle grandi imprese per progetti congiunti.

Presentazione della domanda

L’unica modalità di presentazione della domanda ammessa è quella telematica presso il sito della regione Friuli Venezia Giulia.

La domanda si può presentare a partire alle 10.00 del 18 settembre 2017 fino alle 12.00 del 19 ottobre 2017.

Bando Ricerca e Sviluppo

Di cosa si tratta

Contributi a fondo perduto alle aziende per la realizzazione di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale con aree di specializzazione agroalimentare e filiere produttive strategiche.

A chi è indirizzato

Il presente bando è indirizzato alle imprese che operano nei settori agroalimentare, metalmeccanico e sistema casa o, in alternativa, nei settori industriale o terziario ma che realizzino un progetto R&S in collaborazione con imprese nelle aree sopra citate.

Progetti ammessi

Gli interventi finanziabili sono progetti di R&S coerenti con le aree elencate nel punto precedente.

Tali progetti devono essere realizzati in forma collaborativa in uno dei metodi sotto citati:

  • Collaborazione effettiva tra imprese indipendenti di cui almeno una PMI; nessuna impresa deve detenere quote superiori al 70% o interiori al 10% della spesa complessiva
  • Collaborazione tra enti di ricerca regolamentata da un contratto di ricerca
  • Collaborazione con soggetti indipendenti dall’impresa (consulenti) il cui valore si almeno pari al 15% della spesa complessiva.

I progetti possono avere durata massima di 21 mesi prorogabili di 3 e, in via eccezionale, di ulteriori 3 mesi.

Spese ammissibili

Tipologia

Sono ammissibili le spese strettamente connesse al progetto di R&S tra cui:

  • Personale e manodopera
  • Strumenti e attrezzature
  • Consulenze di enti di ricerca esterni
  • Realizzazione di prototipi
  • Attività esterne quali test, divulgazione dei risultati e certificazione della spesa
  • Beni immateriali
  • Materiali

Aspetti quantitativi

Il limite minimo di spesa ammissibile per progetto per ciascuna impresa è di 30.000 Euro per le piccole imprese, 150.000 Euro per le medie imprese e di 300.000 Euro per le grandi imprese.

Le spese ammesse a contributo non possono essere oggetto di altre agevolazioni.

Certificazione

Prima di essere presentate le spese devono essere certificate da un soggetto scelto dal beneficiario presso la Direzione Centrale attività produttive, turismo e cooperazione.

Intensità degli incentivi

Le intensità dei contributi conferibili dal bando R&S variano in funzione di tipologia dell’attività, dimensioni dell’impresa ed eventuale pluralità di partner come sotto riportato.

  • Micro e piccola imprese

Ricerca 65% Sviluppo 40% per progetti singoli

Ricerca 75% Sviluppo 55% per progetti congiunti

  • Media impresa

Ricerca 55% Sviluppo 30% per progetti singoli

Ricerca 70% Sviluppo 45% per progetti congiunti

  • Grande imprese

Ricerca 45% Sviluppo 20% per progetti singoli

Ricerca 60% Sviluppo 35% per progetti congiunti

Il limite massimo di contributo concedibile a ciascuna impresa tramite il presente Bando è di € 2.000.000.

Presentazione della domanda

Può essere fatta domanda per un unico progetto di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale; inoltre la partecipazione a tale bando è alternativa rispetto alla partecipazione a “Progetti di ricerca e sviluppo da realizzare attraverso partneariati pubblico privati” promossi sempre dalla regione Friuli Venezia Giulia.

La domanda deve essere presentata in forma telematica sul sito della regione . I termini per la presentazione della domanda vanno dal 18 settembre alle ore 10.00 fino alle 12.00 del 19 ottobre 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here