Ascomut informa: finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari

0
313

fms1000Comunichiamo che sulla Gazzetta Ufficiale del 24 gennaio 2014 è stato pubblicato il Decreto 27 novembre 2013 in materia di finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte di piccole e medie imprese. La piena operatività del provvedimento richiede adesso la stipula della convenzione tra MISE, CDP e ABI con la quale saranno stabiliti i criteri di attribuzione alle banche dei plafond, i contratti tipo e l’attività di monitoraggio. E’ inoltre necessario attendere la circolare esplicativa con la quale il Ministero fisserà gli adempimenti formali connessi a questa agevolazione. E’ dunque probabile che occorrerà attendere ancora tutto il mese di febbraio prima di poter considerare questo provvedimento pienamente operativo.

Mercato: cambia la tendenza?
Spiragli di ottimismo emergono dalle rilevazioni di mercato relative alla chiusura del 2013 e dai dati previsionali per il nuovo anno. Il 2013 si è chiuso con un incoraggiante segno positivo e la opinione di gran lunga prevalente nel settore è che il 2014 dovrebbe proseguire con un trend in leggera ulteriore crescita. Nonostante le già ricordate incognite sul breve e medio periodo, dovute alle perduranti incertezze in tema di accesso al credito, costo del lavoro, pressione fiscale ed instabilità politica interna, sembra che il mercato abbia timidamente ripreso a “girare”.

Villaggio Ascomut 2014
E’ oramai molto avanzata la fase organizzativa del Villaggio ASCOMUT ospitato dal MEC.SPE di Parma in programma dal 27 al 29 marzo 2014. Il 23 gennaio le aziende che animeranno la nona edizione di questa apprezzata area espositiva si sono riunite per fare il punto sugli aspetti logistici, organizzativi e di comunicazione. Le aspettative sono elevate e vi è la consapevolezza di poter realizzare anche quest’anno un’area molto qualificata e di forte richiamo sui visitatori della manifestazione.
Il Consiglio Direttivo ASCOMUT ha programmato la propria prima seduta dell’anno nella mattina di giovedì 13 marzo a Milano. Sarà l’occasione per esaminare alcuni progetti di sviluppo associativo anche in vista delle manifestazioni fieristiche in programma a Parma ed a Milano nel corso dell’anno.

Web reputation: profili legali
Importante Workshop in programma martedì 11 febbraio dalle 10 alle 12 circa, sul tema “Web reputation: profili legali”. Sempre più consumatori si convincono ad acquistare un prodotto o un servizio piuttosto che un altro a seguito di recensioni o giudizi rinvenuti on line. In realtà, come riportano frequenti notizie di cronaca, tali giudizi potrebbero essere non veritieri , denigratori o “acquistati” da aziende interessate. Lo scopo dell’evento organizzato è di esaminare i profili di responsabilità di chi mette in atto queste pratiche illegali e la concreta possibilità di perseguirle. Relatore Maurizio Iorio, Avvocato in Milano e Presidente di ANDEC.

Novità  sulla  moneta elettronica
Sulla Gazzetta Ufficiale del 27 gennaio 2014 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale 24.1.2014 che fissa le prime scadenze relative all’obbligo di accettare pagamenti con moneta elettronica per i pagamenti di beni, servizi e prestazioni professionali. I punti che caratterizzano il Decreto sono i seguenti:

  • A partire dal 28 marzo 2014 l’ obbligo di accettare le carte di debito per i pagamenti si applica a tutte le transazioni di importo superiore ai 30 euro;
  • Fino al 30 giugno 2014, l’obbligo di accettazione dei pagamenti elettronici vale solo per le attività commerciali o professionali che abbiano un fatturato, relativamente all’ anno precedente, superiore a 200.000 euro.
  • Entro il 27 giugno 2014 potranno essere riviste al ribasso le soglie di pagamento ed i soggetti obbligati. Ricordiamo che per il momento non è previsto uno specifico sistema sanzionatorio e che l’obbligo riguarda il venditore e non l’acquirente, che dunque potrà continuare a pagare anche con altri strumenti come il contante, l’assegno o il bonifico.

Catalogo partecipanti EXPO 2015
Segnaliamo che è operativo il “Catalogo per i Partecipanti a EXPO 2015”. Si tratta di un market place virtuale, costruito tramite piattaforma telematica open che punta a mettere in contatto i Partecipanti (cioè le centinaia di delegazioni mondiali che parteciperanno all’Esposizione universale) con le imprese interessate alla fornitura di beni e servizi. Il Catalogo è aperto a tutte le imprese italiane, siano esse singole o raggruppate in Reti di impresa e permette alle imprese di presentarsi ai Partecipanti attraverso sistemi di ricerca (filtri/ ricerche per parola) che ne visualizzano le caratteristiche distintive. Le imprese che vendono ai Partecipanti beneficeranno del titolo di «Official Supplier for Expo 2015 Participants» dietro pagamento di una fee di modesta entità in fase di definizione. La piattaforma fornirà anche statistiche di “business intelligence” per guidare i Partecipanti nella selezione e le imprese nella promozione dell’offerta. Riassumendo:
• Il Catalogo per i Partecipanti rappresenta una vetrina importante per tutte le imprese, che abbiano beni e/o servizi funzionali alle esigenze delle delegazioni internazionali in fase di costruzione, allestimento e/o utilizzo delle proprie aree espositive durante il semestre di apertura di EXPO.
• La piattaforma permette scambio di comunicazioni/offerte tramite posta elettronica e con uso di firma digitale, facilitando dunque le interazioni a distanza ed il networking tra di loro. Si tratta quindi dell’ambiente virtuale indispensabile per presentarsi ai Paesi partecipanti e supportarli nella progettazione, costruzione, allestimento e gestione del loro padiglione, attraverso l’erogazione di servizi o la fornitura di prodotti.

Il Catalogo è accessibile al seguente link: http://fornitori.expo2015.org/index.phtml
Per saperne di più clicca qui

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here