Allianz Risk Barometer 2016: l’interruzione delle attività e della supply chain è il principale rischio per le aziende

0
Fondo di Garanzia per le PMI: uno strumento che funziona

Fondo di Garanzia per le PMI: uno strumento che funzionaL’Allianz Risk Barometer 2016, il 5° sondaggio annuale sui rischi aziendali pubblicato da Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS), ha evidenziato nell’ambito del Focus Manifatturiero (incluso il settore automobilistico) che l’interruzione delle attività e della supply chain (Business interruption, BI) rimane per il 4° anno consecutivo il rischio principale. Le nuove cause potenziali di perdite per BI sono gli attacchi informatici, l’instabilità geopolitica e i guasti IT, questi ultimi aumentati di ben 11 punti percentuali rispetto all’analisi precedente.

AGCS ha contattato oltre 800 risk manager ed esperti nel campo assicurativo di più di 40 Paesi. “Il panorama dei rischi per le aziende – ha spiegato Chris Fischer Hirs, CEO di AGCS – sta mutando poiché molti settori industriali stanno vivendo una trasformazione importante. Le nuove tecnologie, l’aumento della digitalizzazione e ‘l’Internet delle cose’ stanno modificando il comportamento degli imprenditori e influenzando l’operatività industriale e i modelli di business”.

Più di un terzo delle risposte, inoltre, ha indicato l’evoluzione del mercato relativa all’aumento della concorrenza o la volatilità/stagnazione, come uno dei tre principali rischi aziendali del 2016, portando questa nuova tipologia di rischio al secondo posto. Tale spauracchio è particolarmente sentito in settori come l’engineering, i servizi finanziari, la produzione, il marittimo, il farmaceutico e i trasporti. Inoltre, rappresenta una delle due principali preoccupazioni in Europa, Asia Pacifico e Africa & Medio Oriente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here