Al via il primo Dottorato in Data Science

0
dottorato data science - big data phd

La Scuola Normale, l’Università di Pisa, scuola Sant’Anna, Scuola Imt Alti Studi Lucca e CNR uniscono le risorse per proporre il primo dottorato in Data Science, la disciplina che studia i Big Data e il loro impatto sulla società e sulle scienze.

Data Science in Italia

Tutti avranno sentito l’importanza e la centralità dei dati nelle scienze, nella ricerca tecnologica e anche nell’economia; affinché questi dati portino il loro contributo al progresso si necessita di figure professionali che siano in grado di analizzarli, interpretarli e raccontare ciò che i dati comunicano: questo è il compito del Data Scientist. Per rispondere a questa necessità le cinque istituzioni hanno organizzato il primo dottorato in materia.

Non si tratta della prima iniziativa in tale settore; la Toscana è tradizionalmente terra di innovazione in ambito di scienza dei dati. Negli ultimi anni infatti, intorno a queste cinque scuole si è coagulata una massa critica di Data Scientist che hanno dato il via a numerosi progetti pionieristici a livello europeo in tale ambito.

Chi è il Data Scientist?

L’esperto di Big Data sarà una delle figure più richieste nel prossimo futuro; ciò è confermato anche da una ricerca del World Economic Forum che la indica come unica professione a crescita costante in tutti i settori. Ciò che spicca in questa professioni è infatti l’interdisciplinarità sia a livello di studi che di possibili sbocchi professionali. Per divenire un esperto in Data Science è necessario infatti padroneggiare l’informatica e la statistica; sono inoltre necessarie buone doti di narratore in modo da essere in grado di “raccontare” esaustivamente quanto è emerso dall’analisi.

Di cosa si occuperà l’esperto di Big Data?

Gli sbocchi professionali sono notevoli e molteplici; si tratta di una figura richiesta ovunque ci siano grandi moli di dati da analizzare; si va quindi dalle scienze e dagli istituti di ricerca scientifici, agli osservatori di economia e demografia. Basti pensare, in ambito aziendale, a quanto sta avvenendo con la Quarta Rivoluzione Industriale; uno dei fattori che caratterizzano l’Industria 4.0 è appunto la centralità dei dati acquisiti nei processi.

Ph.D in Data Science

E’ la prima volta che cinque diverse istituzioni si riuniscono per rilasciare un singolo diploma; ciò avviene per una tra le discipline con maggiori margini di sviluppo nei prossimi anni: la scienza dei Big Data.

Il bando è emanato dalla Scuola Normale ed è rivolto a candidati provenienti da qualsiasi corso di laurea magistrale. Condizioni necessarie per l’ammissione, spiega il prof. Dino Pedreschi, coordinatore del corso, sono una solida motivaizone e preparazione personale uniti a una grande propensione allo studio degli aspetti quantitativi del proprio ambito di specializzazione.

Gli otto fortunati che saranno ammessi ai corsi saranno a tutti gli effetti allievi della Normale e avranno modo, nel corso dei 3 anni di studi di specializzarsi nei cinque istituti. Il corso sarà erogato esclusivamente in lingua inglese e al conseguimento del titolo di otterrà il diploma sul quale campeggeranno i loghi delle cinque scuole.

I commenti dei protagonisti

scuola normale - ph.d data scienceVincenzo Barone, Direttore scuola Normale Superiore

Gli allievi del PhD in Data SCience avranno una grande fortuna; avranno l’opportunità di svolgere il loro percorso di studi in un contesto costituito da cinque istituzioni tutte all’avanguardia nel campo dei Big Data.

università di pisa - dottorato in data scienceDino Pedreschi, docente di informatica all’Università di Pisa e coordinatore del Corso di Dottorato in “Data Science”

Esprimo grande soddisfazione per la nascita di questo dottorato altamente innovativo e multi disciplinare. L’ateneo Pisano è stato il primo a promuovere già nel 2002 il corso di laurea magistrale in “Data Science and Business Informatics”; da allora i nostri laboratori hanno lanciato i primi progetti europei di quella che oggi chiamano “Big Data Analytics”. Se a questo si aggiunge la collaborazione tra le cinque istituzioni si ottiene un titolo accademico congiunto di grande prestigio.

Massimo Inguscio, presidente CNRcnr - phd data science

L’Italia e la Toscana grazie al gioco di squadra del CNR e degli altri 4 partner hanno creato le condizioni per raggiungere la leadership europea nell’ambito dei Big Data. Come ricercatore e e presidente del CNR sono particolarmente fiero di questo corso di dottorato all’avanguardia in europa e nel mondo.

Pierdomenico Perata, rettore della scuola superiore Sant’Anna

scuola sant'anna - phd data scienceGli allievi acquisiranno competenze largamente richieste dalle aziende e dal mondo della ricerca. Non saranno solo in grado di estrarre il senso dei dati ma anche soffermarsi sugli aspetti etici e sull’impatto sociale che deriva dalla conoscenza e dall’analisi di una quantità rilevante di informazioni.

Pietro Pietrini, Direttore Scuola IMT Alti Studi di Lucca

imt - dottorato data scienceIl dottorato offre agli studenti la straordinaria opportunità di sfruttare il potenziale delle cinque istituzioni del territorio che per la prima volta si sono unite in un progetto che ha come scopo quello di attrarre  e preparare i migliori studenti in ambito di Big Data.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here