Acciaio: un radar per ridurre gli scarti

0

L’acciaio è un materiale fondamentale per la costruzione di veicoli e macchinari. Nel passaggio dall’acciaio grezzo al nastro vengono perse grandi quantità, quindi la misurazione delle dimensioni è cruciale in produzione. Un nuovo radar a onde millimetriche, sviluppato dal Fraunhofer Institute, misura la larghezza della lamiera durante la lavorazione con una precisione di micrometri consentendo all’impianto di auto-regolarsi in modo da produrre meno scarti con un notevole risparmio di costi. Il tutto in modo molto rapido: 5000 volte al secondo.

Acciao: un radar per ridurre gli scarti

Due sensori radar montati sul lato dei rulli misurano la distanza dal bordo dell’acciaio. In linea di principio, il sistema è simile all’eco-localizzazione dei pipistrelli. I segnali a ultrasuoni che i pipistrelli emettono vengono riflessi da topi, rami, fili, e zanzare come echi. I pipistrelli sentono gli echi delle cose che si trovano di fronte a loro e distinguono le prede dagli ostacoli. “Il nostro radar invia continui segnali elettromagnetici che emergono dai bordi a destra e a sinistra della lamiera. I segnali trasmessi e ricevuti vengono poi confrontati tra loro con l’aiuto di algoritmi numerici. La larghezza del foglio può essere calcolata da questo confronto” spiega Nils Pohl, capo del dipartimento che ha condotto la ricerca. Il sistema funziona anche in condizioni sfavorevoli, come polvere, calore, vapore e nebbia, perché i segnali radar penetrano nella polvere e nella nebbia molto bene. Grazie alla potenza di trasmissione bassa, inferiore a quella di un telefono cellulare, il radar può essere utilizzato in qualsiasi ambiente, senza dover soddisfare requisiti di sicurezza aggiuntivi. Poiché i sensori sono montati ai lati dei rulli, il sistema può essere integrato facilmente negli impianti esistenti. Attualmente sono in corso dei testi in tre acciaierie tedesche. L’obiettivo futuro è estendere l’impiego del radar oltre il settore siderurgico, come per esempio quello delle materie plastiche che potrebbe beneficiare di strumento di precisione per misurare lo spessore dei tubi. Attualmente sono in corso dei testi in tre acciaierie tedesche. L’obiettivo futuro è estendere l’impiego del radar oltre il settore siderurgico, come per esempio quello delle materie plastiche che potrebbe beneficiare di strumento di precisione per misurare lo spessore dei tubi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here