PMI europee: la preoccupazione più grande è il cliente

0

In base alla consueta indagine BCE sulle PMI europee è emerso che il rischio connesso alla crisi è l’allargamento della forbice di competitività fra grandi e piccole imprese con conseguente difficoltà nel reperire clienti per le PMI . Nel 2016 il trend risulta in aumento, dal 24% al 27%. Fra le preoccupazioni delle PMI, ci sono anche la disponibilità di professionalità adeguata, il costo del lavoro,  pressioni competitive e regolamentazione.

In fondo alla lista c’è l’accesso al credito, che a differenza del periodo di piena crisi in cui era uno dei punti maggiormente critici, è considerato emergenza solo per il 10% delle PMI.

In Italia il problema era particolarmente sentito, infatti dal 20% è sceso oggi al 13%. La situazione finanziaria delle PMI europee è generalmente migliorata: i ricavi sono in aumento e la contrazione dei profitti sta diminuendo. Infine, sta vivendo una situazione di progressiva crescita anche il costo del lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here